Crea sito

Bellezza

Maschera alle castagne con miele e limone per le mani: ricetta

Ciao a tutti! Oggi impareremo a fare una maschera adatta anche alle mani, si tratta della maschera alle castagne con miele e limone per le mani.

Grazie al miele andremo ad idratare la pelle, oltre che nutrirla.

Questa maschera va applicata di sera e già dalle prime applicazioni le mani saranno molto più morbide e lisce, ma può essere usata per il volto.

La castagna è un frutto tipicamente autunnale ed è caratterizzato da una coriacea buccia marrone, con forma tonda da una parte e piatta dall’altra e un polpa chiara all’interno.

Questo frutto autunnale è ricco di sostanze amidacee, ed è quindi nutriente ed energetico, ma non solo: possiede anche una notevole percentuale di sali minerali.

Le castagne contengono potassio, che funge anche da antisettico e rinforza muscoli e ghiandole, calcio, essenziale per la formazione delle ossa, del sangue e dei nervi, fosforo, essenziale per la formazione delle cellule nervose, zolfo, antisettico, disinfettante, particolarmente importante per la robustezza delle ossa, magnesio, ottimo equilibratore dell’umore rigeneratore del sistema nervoso, sodio, utile alla digestione ed essenziale per l’assimilazione dei cibi, cloro, importante per la salute dei denti e dei tendini e infine il ferro per una buona circolazione sanguigna.

Questi preziosi frutti autunnali sono anche ricchi di vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, B9 e C.

Miele e castagne sono ricchi di interessanti proprietà e fanno bene sia sotto forma di maschera, che come alimenti, ma vanno logicamente assunti con moderazione e alternandoli ad altro.

Castagne per maschera alle castagne con miele e limone per le mani

Vediamo ora come preparare la nostra maschera alle castagne con miele e limone per le mani.

Ingredienti:

– 15 castagne lesse;
– 1 cucchiaio di miele;
– 1 limone.

Prepariamo la nostra maschera autunnale frullando gli ingredienti.

Stendiamo dunque l’impasto sulle mani o dove serve e attendiamo circa 20 minuti.

Terminato il tempo di posa rimuoviamo il composto.

Sciacquiamo bene le mani, asciughiamole con un asciugamano morbido e massaggiamole con della buona crema nutriente.

Va benissimo anche dell’olio d’oliva al posto della crema nutriente per mani.

L’articolo è terminato e vi auguro una buona giornata. A presto!

Maschera viso contro macchie cutanee con castagne e limone: ricetta

Ciao ragazzi e ragazze! Quest’oggi andremo a vedere come preparare un’ottima maschera viso contro macchie cutanee con castagne e limone. Le castagne dovranno essere lesse e del limone ci servirà il succo.

Le castagne sono frutti con ottime proprietà nutritive.

Questi frutti contengono carboidrati, proteine, preziosi grassi, fibre e anche ceneri.

Tra le vitamine presenti nelle castagne vi sono la vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, B9 e C.

Le castagne sono anche un alimento estremamente versatile e possono essere consumate in svariati modi: arrostite sul fuoco, bollite, cotte al forno, sotto forma di farine, secche, cotte al vapore e molto altro, ma sono perfette anche per le maschere.

Dalle castagne si ricava un’ottima farina, utilizzata prevalentemente per ottenere pasta e dolci.

Sono un frutto ad alta digeribilità. Le castagne infatti non contengono glutine e sono perfette per chi soffre di celiachia, in più contengono delle preziose fibre.

Castagne per maschera viso contro macchie cutanee con castagne e limone

Vediamo ora come realizzare la nostra maschera viso contro macchie cutanee con castagne e limone.

Ingredienti:

– 10 castagne lesse;
– 1 limone.

Prendiamo il succo di un limone e mischiamolo a dieci castagne lesse, frullando gli ingredienti.

Stendiamo il nostro composto sul viso.

Il tempo di posa è di circa 25 minuti.

Terminato il tempo di posa possiamo sciacquare il viso con acqua tiepida.

L’applicazione può essere ripetuta circa una volta a settimana e i risultati si noteranno nel corso del tempo, dopo alcune applicazioni.

Ricordate che questa maschera viso contro macchie cutanee con castagne e limone è appunto ottima contro le macchie cutanee, tuttavia se soffrite di altri inestetismi vi consiglio di consultare il mio blog, usando la funzione di ricerca, per trovare una maschera idonea al vostro tipo di pelle.

L’articolo termina qui. A presto!

Maschera viso idratante alle castagne e miele con arancia e olio di mandorle dolci: ricetta

Buongiorno affezionati lettori e lettrici del blog! Oggi impareremo insieme a realizzare una maschera viso idratante alle castagne e miele con arancia e olio di mandorle dolci.

La maschera che prepareremo è perfetta per la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno.

Essendo le castagne tipicamente autunnali, il loro costo è contenuto rispetto alle castagne acquistate fuori stagione.

Questa maschera è l’ideale al termine delle vacanze estive, grazie alle castagne possiede proprietà astringenti e antiossidanti.

Le castagne sono ottime nella preparazione di maschere per il viso, ma sono fantastiche anche per mani e capelli.

Per merito di questa maschera, ed in particolare delle castagne, andremo a schiarire eventuali macchie cutanee.

Il tempo di posa di questa maschera è un po’ superiore alla media, rispetto alle altre maschere che vi ho proposto in passato.

Castagne per la maschera viso idratante alle castagne e miele con arancia e olio di mandorle dolci

Vediamo ora come realizzare la nostra maschera viso idratante alle castagne e miele con arancia e olio di mandorle dolci.

Ingredienti:

– 20 castagne lesse;
– 1 cucchiaio abbondante di miele;
– 1 cucchiaio di olio di mandorle dolci;
– 1 spicchio d’arancia senza semi.

Iniziamo la preparazione della maschera mettendo gli ingredienti nel frullatore e frulliamo il tutto fino a ottenere un impasto morbido e omogeneo.

Una volta pronto, stendiamo il composto su viso e collo e lasciamo in posa per circa 25 minuti.

Nel corso dell’applicazione possiamo appoggiare due dischetti imbevuti di acqua di rose sopra i nostri occhi.

Al termine del tempo di posa possiamo sciacquare il nostro viso con acqua tiepida.

La ricetta è terminata e vi auguro una buona giornata. A presto!

Scrub viso al miele con sale fino e zucchero: ricetta

Ciao a tutti cari lettori e lettrici del blog! Oggi andremo a vedere come realizzare uno scrub per aiutare la pelle a depurarsi e a prepararsi al cambio autunnale; questo scrub viso al miele con sale fino e zucchero è l’ideale al termine dell’estate.

In seguito alle aggressioni subite nel periodo estivo dai raggi solari e dalla salsedine marina, la pelle, in particolare quella del viso, necessita di cure particolari per prepararsi ad affrontare la stagione successiva.

Lo scrub che impareremo a preparare oggi può essere utilizzato su tutto il corpo.

Sale e zucchero sono due ingredienti perfetti per gli scrub, mentre il miele è ottimo anche nelle maschere idratanti e nutritive.

Zucchero per scrub viso al miele con sale fino e zucchero

Vediamo ora come realizzare il nostro scrub viso al miele con sale fino e zucchero.

Ingredienti:

– 1 cucchiaino di miele;
– 1 cucchiaino di sale fino;
– 2 cucchiaini di zucchero;
– 1 cucchiaio d’acqua minerale.

Passiamo alla reparazione dello scrub viso al miele con sale fino e zucchero.

Mischiamo gli ingredienti in una ciotola fino ad ottenere una pappetta granulosa, ma non troppo liquida.

Una volta pronto l’impasto, stendiamolo, iniziamo a massaggiare sulla pelle inumidita, insistendo sulle zone critiche come il naso, la fronte e il mento.

Grazie a questo scrub ci prepareremo al meglio per la stagione fredda.

Terminata l’applicazione togliamo i residui del nostro scrub con una spugnetta e un po’ di acqua tiepida.

Aumentando le dosi possiamo utilizzare questo scrub viso al miele con sale fino e zucchero anche su tutto il corpo, applicandolo comodamente sotto la doccia.

Questa ricetta per lo scrub viso al miele con sale fino e zucchero è terminata, ma nel mio blog troverete molte altre ricette e articoli su moda e bellezza. Buona serata. A presto!

Maschera rivitalizzante alla pesca: ricetta

Sera! Oggi andiamo a vedere come realizzare una deliziosa maschera rivitalizzante alla pesca.

Questa maschera rivitalizzante alla pesca è perfetta per combattere le bruciature causate dal sole, infatti è ricca di vitamine, in particolare di vitamina C e A.

La pesca è un frutto estivo, e il fatto di essere un frutto di stagione la rende l’ideale per realizzare una maschera estiva economica e lenitiva.

La frutta di stagione infatti tende a costare meno di quanto costerebbe nelle stagioni in cui non nasce al di fuori delle serre, o di luoghi all’estero.

Spesso la natura si dimostra, più o meno stranamente, saggia; difatti questo frutto estivo è l’ideale per rimediare alle scottature.

Pesche per maschera rivitalizzante alla pesca

Vediamo ora come realizzare una maschera rivitalizzante alla pesca con un solo ingrediente.

Ingredienti:

– 1 pesca.

Sbucciamo la nostra pesca bella matura.

Una volta sbucciata la nostra pesca, schiacciamone con delicatezza la polpa, per poi applicarla sul viso e sul collo con un leggero massaggio rilassante.

La maschera rivitalizzante alla pesca deve restare in posa 10 minuti.

Al termine del tempo di posa della nostra maschera risciacquiamo il viso e il collo con acqua tiepida.

L’articolo termina qui, dunque vi auguro buona serata miei carissimi lettori e lettrici. A presto!

Maschera antinvecchiamento con albicocca: ricetta

Buon pomeriggio amanti delle albicocche! Ebbene si, oggi andremo a vedere come realizzare una deliziosa ed estiva maschera antinvecchiamento con albicocca.

Grazie alla vitamina A, contenuta nelle albicocche, andremo a ringiovanire la nostra pelle.

Questa maschera antinvecchiamento con albicocca leviga la pelle, aiuta a ridurre le rughe e può diventare ancora più idratante aggiungendo del miele.

Le albicocche sono ricche di licopene, betacarotene, minerali, vitamina A e C.

Tra i minerali presenti nelle albicocche vi sono: potassio, fosforo, sodio, ferro e calcio.

Questi frutti sono anche un ottimo alleato contro il colesterolo LDL e per questo non possono mancare sulla tavola.

La maschera che andremo a preparare è commestibile.

Albicocche per maschera antinvecchiamento con albicocca

Vediamo ora come preparare la nostra buonissima maschera antinvecchiamento con albicocca.

Ingredienti:

– 2 albicocche.

Iniziamo la preparazione della maschera sbucciando e schiacciando finemente la polpa di due albicocche ben mature.

Una volta ottenuta la nostra purea applichiamo il risultato sul viso.

Dopo 10 minuti dall’applicazione della maschera antinvecchiamento con albicocca risciacquiamo la pelle con acqua tiepida.

Anche questa deliziosa ricetta commestibile è terminata.

Posso aggiungere riguardo alle albicocche che, questo delizioso frutto, era ritenuto un prezioso alleato per la fertilità in antichità. Ciò ha un fondo di verità, poiché effettivamente nelle albicocche troviamo dei minerali indispensabili per la produzione di alcuni ormoni sessuali, ma le donne cinesi mangiavano albicocche per favorire la fertilità già da prima che le conoscenze moderne lo confermassero parzialmente. Certo le albicocche non curano l’infertilità, ma offrono preziosi nutrienti utili alla prevenzione.

Non esitate a pormi qualunque domanda riguardo l’articolo, se ne avete. Risponderò volentieri fornendo chiarimenti. A presto!

Maschera esfoliante alla papaya: ricetta

Buongiorno care amiche e amici del blog; oggi impareremo a fare una maschera esfoliante alla papaya.

La papaya o papaia è una grossa bacca ovoide o arrotondata che può raggiungere il peso di dieci chilogrammi.

Il frutto noto come papaia o papaya è di forma simile alla pera, molto simile al melone, ha buccia liscia e sottile, di colore giallo-arancione se matura, verde se acerba. Da questo frutto si estrae la papaina, che è un enzima proteolitico estratto dal lattice del frutto della papaya e dall’azione digestiva e antinfiammatoria.

I benefici della papaya sono innumerevoli e come molti frutti è ricca di vitamine.

Nella papaya troviamo nutrienti e antiossidanti come i carotenoidi, i flavonoidi, la vitamina C e la vitamina B.

Non mancano le fibre e i sali minerali come il magnesio nella papaya.

Questo frutto contiene un enzima in grado di agire come un esfoliante naturale, ed è utile soprattutto per la pelle irritata che comincia a sfogliarsi. In più, il succo di papaia, diminuisce le lentiggini e le macchie solari in generale.

Polpa di papaya per maschera esfoliante alla papaya

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera esfoliante alla papaya.

Ingredienti:

– 1/2 papaya.

Schiacciamo metà frutto maturo di papaya e cospargiamone la polpa sul nostro viso pulito.

Lasciamo agire per 15 minuti il composto e poi risciacquiamo.

Grazie a questo frutto doneremo nuova vita alla nostra pelle.

L’articolo è terminato, vi auguro una fantastica mattinata! A presto!

Peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva: ricetta

Ciao carissime lettrici e lettori del blog! Oggi impareremo a fare una ricetta per il peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva.

Rimuovere le cellule morte dalla cute non è certamente un’azione da svolgere tutti i giorni, ma può essere utile di tanto in tanto.

Esistono prodotti appositi già pronti per togliere le cellule morte, ma oggi vedremo come farlo sfruttando il peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva.

Non ci serve altro che olio e zucchero per il nostro peeling.

Per merito del peeling del viso e del corpo possiamo ottenere una pelle più luminosa e fresca, ma si può fare anche sulla cute.

L’idea di fare un bel peeling del cuoio capelluto può rivelarsi molto utile per la bellezza e la salute dei nostri capelli.

Rimuovere le cellule morte e il grasso permette ai capelli di ricrescere più sani e forti; viceversa, lasciare che i capelli soffochino sotto strati di sporco e unto tende a ostacolarne la ricrescita.

Spesso il peeling del cuoio capelluto è utile a chi soffre di cute e capelli grassi.

La scelta degli ingredienti per questa operazione deve ricadere su ciò che è naturale e non è irritante.

Eliminare il sebo in eccesso può essere una soluzione quando abbiamo problemi di fragilità dei capelli.

Pulire la cute dal sebo può aiutare a prevenire la caduta dei capelli, ma aiuta solo in alcune situazioni dove la causa della caduta è legata in modo principale o esclusivo alla presenza di troppo sebo e troppe cellule morte sulla cute, in particolare se queste condizioni hanno causato irritazioni.

Il peeling del cuoio capelluto nulla può contro le cause ormonali o genetiche della perdita dei capelli.

Tramite l’eliminazione del sebo in eccesso e dell’irritazione cutanea che spesso lo accompagna, si può fare molto per la salute dei capelli e per aiutarne la ricrescita.

Olio per peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva

Vediamo ora come sfruttare due ingredienti naturali per effettuare un peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva.

Ingredienti:

– 2 cucchiaio di zucchero;
– 1 cucchiaino di olio di oliva.

Prendiamo lo zucchero e l’olio d’oliva e mescoliamoli accuratamente in una ciotola.

Quando otterremo una crema densa, l’impasto sarà pronto.

L’ideale è applicare il nostro preparato sulla cute ancora umida.

Stendiamo e massaggiamo la nostra crema oleosa sulla cute. Grazie all’azione dello zucchero, massaggiando con dolcezza, andremo a rimuovere molte delle cellule morte e anche gran parte del sebo in eccesso, ma senza seccare i capelli, grazie alla presenza dell’olio d’oliva.

Il massaggio deve durare solo pochi minuti.

Al termine dell’applicazione, dobbiamo sciacquare bene la cute con acqua appena tiepida.

Nel caso in cui dovessimo sentire di avere ancora dell’unto o altri residui addosso, possiamo semplicemente lavare i capelli.

Questa ricetta può essere arricchita con pochissime gocce di altri tipi di olio, a seconda dell’effetto desiderato; è possibile aggiungere anche del miele per idratare e addolcire.

Con l’aggiunta di olio di rosmarino si ottiene un buon aiuto per rinforzare i capelli e con l’olio di lavanda si va a purificare la pelle.

L’olio di moringa può dare un concreto aiuto nel lenire le irritazioni.

L’articolo termina qui. A presto!

Come realizzare le beach waves gratis: tutorial

Ciao a tutte carissime lettrici e ciao anche a voi affezionati lettori! Oggi vedremo come creare delle fantastiche beach waves a costo zero o quasi… Possiamo infatti realizzare le beach waves gratis o quasi sfruttando acconciature tattiche e forcine, nonché fermagli che già possediamo, senza costi aggiuntivi.

Non servono per forza piastra, ferro o spray per creare le beach waves.

Possiamo realizzare le beach waves gratis acconciando i capelli bagnati, ancora umidi o anche asciutti.

Per creare le beach waves ci servono delle acconciature tattiche, che curvino i capelli, lasciandoli così ondulati una volta sciolti.

Perfette beach waves gratis

Vediamo come possiamo fare per creare le nostre onde da spiaggia.

Possiamo ottenere onde all’apparenza spettinate e morbide senza usare piastra, ferro o spray.

Il metodo di legare i capelli è l’ideale per chi possiede dei capelli lunghi.

Per creare delle belle onde ampie possiamo raccogliere i capelli ancora bagnati o umidi in una treccia, da chiudere in seguito in uno chignon, ma anche altre pettinature che creino curve sono perfette.

Per togliere eventuali pieghe di troppo possiamo semplicemente scuotere i capelli con l’aiuto delle mani.

Possiamo scegliere di fissare la pettinatura con della lacca, se vogliamo.

Si può anche portare per tutto il giorno una pettinatura adatta a creare le onde con lo scopo di sciogliere i capelli la sera.

Raccogliere i capelli può anche offrire sollievo dal caldo estivo, infatti può rivelarsi una scelta molto pratica e utile quella di tenere legati i capelli di giorno, per poi scioglierli la sera.

Questo metodo purtroppo non è il massimo per chi ha i capelli corti, difatti consiglio a chi ha i capelli corti di creare le onde con una piastra.

L’articolo è terminato. Buona serata. A presto!

Come realizzare le beach waves con la piastra: tutorial

Ciao miei cari lettori e lettrici del blog: oggi vi propongo un tutorial su come realizzare le beach waves con la piastra.

L’alternativa per realizzare delle beach waves perfette o almeno esattamente come le vogliamo è la piastra. Scegliere la piastra per creare le onde dei nostri capelli ci permette infatti di prevedere quale sarà la forma finale delle ciocche, è un metodo piuttosto pratico e veloce, ma dipende molto dalla nostra abilità nell’utilizzo della piastra e necessita dell’uso di termoprotettori per evitare che i nostri capelli, a lungo andare, si rovinino troppo.

Le beach waves con la piastra

Laviamo senza troppi pensieri i nostri capelli, facciamoli asciugare e applichiamo un termoprotettore.

Una volta protetti i nostri capelli dal calore della piastra possiamo procedere con la messa in piega.

Dobbiamo pettinare con cura i capelli, togliendo ogni nodo. Dividiamo poi i capelli in ciocche di media grandezza.

Poiché le beach waves sono onde morbide, tanto più saranno ampie le ciocche, tanto più risulteranno naturali le onde.

Iniziamo con l’arrotolare i capelli, partendo però poco sotto la radice e arrivando fino alle punte. Ciocca dopo ciocca otterremo un effetto mosso naturale ed estivo. Alla fine smuoviamo i capelli con le mani, ma senza spazzolarli e la nostra pettinatura sarà pronta.

La piastra è di norma l’alternativa migliore per creare le beach waves se si hanno i capelli corti.

Il tutorial è terminato, restate sul mio blog per scoprire altri tutorial interessanti. Al prossimo articolo… A presto!

1 2 3 4 5 6