Crea sito

Senza categoria

Maschera antiforfora al pompelmo con avocado, maionese e olio di cocco: ricetta

Buongiorno e ben svegliati! Oggi impareremo a realizzare una maschera per capelli; si tratta di una portentosa maschera antiforfora al pompelmo con avocado, maionese e olio di cocco.

Il pompelmo è un agrume che aiuta a proteggere lo stomaco, depura il fegato, aiuta il corpo a smaltire grassi e tossine e abbassa i livelli di colesterolo, in particolare aiuta a regolare il colesterolo LDL, che in quantità eccessive può rivelarsi molto dannoso.

Il pompelmo è molto ricco di pectina.

La pectina è una proteina insolubile, che può aiutare a proteggere la mucosa del colon e secondo alcuni studi sembrerebbe contribuire alla riduzione del colesterolo.

Questo delizioso frutto contiene molta vitamina A, e anche le vitamine del gruppo B e la vitamina C.

Nel pompelmo troviamo molti flavonoidi, che sono dei composti polifenolici metaboliti secondari delle piante.

Non mancano licopene, betacarotene, luteina e zeaxantina.

Possiamo trovare anche ferro, calcio, fosforo e rame nel pompelmo, oltre che tiamina, piridossina, riboflavina e acido folico.

Pompelmo per la maschera antiforfora al pompelmo con avocado, maionese e olio di cocco

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera antiforfora al pompelmo con avocado, maionese e olio di cocco, adatta anche contro il prurito.

Ingredienti:

– 1 cucchiaino di succo di pompelmo;
– 1 cucchiaino di scorza di pompelmo grattugiata;
– 3 cucchiai di olio di cocco vergine puro;
– 3 cucchiai di maionese;
– 1 avocado.

Sbucciamo il nostro avocado ben maturo e utilizziamo una ciotola per schiacciarne la polpa, sino ad ottenere un composto omogeneo.

Poi mettiamo nella ciotola tutti gli altri ingredienti e mescoliamoli bene insieme, in modo da formare un impasto spalmabile.

In alternativa all’olio di cocco vergine puro possiamo utilizzare l’olio d’oliva o di jojoba.

Applichiamo la nostra maschera sui capelli.

Massaggiamo dunque lo scalpo con la punta delle dita, realizzando dei leggeri movimenti circolari; in questo modo aiuteremo la maschera a coprire tutte le aree del cuoio capelluto ed otterremo un leggero effetto scrub.

Lasciamo poi riposare per 30 minuti circa, magari indossando una cuffia da doccia.

Per finire sciacquiamo via il tutto con acqua tiepida.

La nostra ricetta per la maschera antiforfora al pompelmo con avocado, maionese e olio di cocco termina qui. Vi auguro una splendida giornata e una fantastica estate. A presto!

Maschera per pelli grasse con albume e miele: ricetta

Buongiorno cari lettori e lettrici del blog! Oggi impareremo a realizzare una fantastica e utile maschera per pelli grasse con albume e miele, perfetta appunto per chi ha la pelle grassa e per le zone grasse delle pelli miste.

L’albume è quasi privo di grassi e colesterolo, a differenza del tuorlo ed è composto principalmente da acqua e proteine.

La parte dell’uovo chiamata albume, è un alimento molto importante per chi tiene alla linea, e per chi desidera una pelle morbida.

Come accennato in precedenza nell’albume troviamo l’acqua e le proteine, ma vi sono anche sali minerali, glucidi e vitamine.

Questo prezioso alimento possiede virtù antinfiammatorie, dovute alla presenza di proteine chiamate ovomucoidi. Tra i sali minerali presenti troviamo: magnesio, sodio e potassio.

Sotto forma di impacco l’albume d’uovo reca benefici alla pelle, la rende morbida grazie alle vitamine del gruppo B, dona lucentezza e forza ai capelli. Questo prezioso alimento è meglio utilizzarlo sui capelli grassi.

Il miele è ricco di monosaccaridi.

Diversi tipi di miele possiedono effetti terapeutici, tra cui: il miele di abete, di acacia, d’arancio, di eucalipto, di biancospino, di tiglio e di timo.

Il miele si classifica in base alle origini botaniche; possono esistere mieli unifloreali e millefiori.

Gli unifloreali provengono da una sola origine botanica, i millefiori hanno varie origini.

A noi interessano le proprietà benefiche del miele sulla pelle.

Questa preziosa sostanza prodotta dalle api possiede un’azione idratante, è energizzante, ha proprietà anti-acneiche e antinfiammatorie.

Uova per maschera per pelli grasse con albume e miele

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera per pelli grasse con albume e miele.

Ingredienti:

– 1 cucchiaino di miele;
– 1 albume d’uovo.

Mescoliamo i nostri preziosi ingredienti all’interno di una ciotola.

Quando il composto diverrà una pastella compatta, sarà pronto per l’uso.

Applichiamo sul viso pulito la nostra preziosa maschera per pelli grasse con albume e miele, ma mettiamone solo uno strato sottile. La maschera può essere applicata anche sul collo.

Il tempo di posa è di circa 10 minuti, dopodiché dovremo risciacquare.

La maschera per pelli grasse con albume e miele va sciacquata via con acqua tiepida.

L’articolo è terminato, vi ricordo che nel blog potete trovare tantissime preziose ricette. A presto!

Maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida: ricetta

Ciao cari lettori e lettrici del blog! Oggi, in questo ultimo giorno di luglio, andremo a vedere come realizzare una preziosa e utile maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida.

Il pompelmo è un frutto ricco di antiossidanti, in particolare vitamina C, carotenoidi, flavonoidi, sali minerali e licopene.

Il licopene è molto presente nel pompelmo rosa ed in quello rosso.

La maschera viso a base di pompelmo che andremo a realizzare è più adatta per una pelle grassa o incline all’acne. Per questa ricetta possiamo usare qualsiasi varietà di pompelmo: bianco, giallo, rosso o rosa.

Questo prezioso agrume possiede proprietà astringenti.

Nel pompelmo possiamo trovare molte vitamine ed è ricco di proprietà utili a contrastare l’acne: ha infatti proprietà antisettiche, antibatteriche, e antinfiammatorie.

Gli acidi naturali del pompelmo aiutano a esfoliare la pelle, liberandola efficacemente dalle impurità, dalle cellule morte che si accumulano nei pori e dalle antiestetiche macchie cutanee.

Tra le vitamine presenti nel pompelmo, oltre alla vitamina C, troviamo la vitamina A e le vitamine del gruppo B.

Il pompelmo può aiutare a ridurre la quantità di colesterolo LDL; è dunque un frutto ricco di utilissime proprietà, ottimo da mangiare, da bere e anche come ingrediente per una maschera.

Pompelmo per la maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida

Vediamo ora come realizzare la nostra fantastica maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida.

Ingredienti:

– 1 albume d’uovo;
– 1 o 2 cucchiaini di succo di pompelmo;
– 1 cucchiaino di panna acida.

Montiamo a neve un albume d’uovo usando una frusta da cucina. In seguito mescoliamo la panna acida e il succo di pompelmo all’albume d’uovo montato a neve.

Il succo di pompelmo possiamo acquistarlo o ottenerlo spremendo un pompelmo tagliato a metà: l’eccesso potremo berlo o conservarlo per altre ricette.

Gli ingredienti vanno mischiati sino ad ottenere una maschera omogenea.

La maschera va stesa sul viso pulito.

Il tempo di posa della nostra maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida è di circa 20 minuti. Questa maschera può essere stesa sul collo, oltre che sul viso.

La maschera va rimossa usando acqua tiepida ed in seguito può essere utile spruzzare sul viso un po’ di acqua fredda e applicare una crema idratante.

La ricetta della maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida termina qui. A presto!

3D Highligher Palette di Huda Beauty: Recensione

Ciao a tutti! Oggi parleremo degli illuminanti 3D Highligher Palette di Huda Beauty, che sono da tempo disponibili sul sito di Huda Beauty e che anche Sephora sta iniziando a vendere.

Huda Beauty deve la propria fondazione a Huda Kattan, che altro non è se non una donna intraprendente e creativa, proveniente dal mondo della finanza e con il coraggio di realizzare i propri sogni seguendo le proprie passioni.

Lei, pur lavorando nell’ambito della finanza, ha sempre avuto una passione per la bellezza, il trucco, ciò che è bello e ha sempre amato truccare altre persone.

Huda Kattan è una blogger e truccatrice molto famosa oggi, ma tutto iniziò davvero quando ebbe il coraggio di iscriversi ad una prestigiosa scuola per diventare una truccatrice professionista, dopo aver fatto numerose ricerche su quale fosse la scuola migliore per realizzare i suoi sogni.

La fondatrice di Huda Beauty andò a Los Angeles per studiare make-up con Joe Blasco.

Inseguire il proprio sogno e impegnarsi nello studio le diede la possibilità di fare sempre più esperienza e truccare molte modelle. Un bel giorno sentì l’esigenza di condividere quanto aveva appreso e così nel 2010 aprì un blog tutto suo.

Grazie a lei sono nati molti ottimi cosmetici, e le sue lettrici hanno avuto l’opportunità di perfezionare il loro aspetto sfruttando alcuni trucchi, che Huda Kattan ha condiviso proprio nel suo blog.

Gold Sand e Pink Sand 3D Highligher Palette di Huda Beauty

Vediamo ora come sono le 3D Highligher Palette di Huda Beauty.

Il costo delle palette sul sito di Huda Beauty è di 45 dollari, la confezione è piuttosto classica come forma, si tratta infatti di un semplice quadrato, ma risulta lo stesso piuttosto accattivante e all’interno delle palette sono presenti preziosi consigli. Nella versione italiana del sito di Sephora sono presenti le palette ad un costo di 44,90 euro.

Ogni palette contiene quattro splendidi colori; nella versione Gold Sand troviamo i colori Fiji, Seychelles, Tahiti e Zanzibar, mentre nella palette Pink Sand ci sono i colori Capri, Santorini, Azores e Ibiza.

Tutti i colori delle due palette sono molto pigmentati e si prelevano e si stendono con estrema facilità.

Vi riporto la descrizione fornita sul sito di Sephora:

“La guru del beauty Huda Kattan condivide le sue ossessioni del momento con 4 nuance inedite di illuminanti riunite in un’unica palette: una texture in polvere morbidissima, leggera e vellutata, dal colore che si fonde perfettamente sulla pelle per un finish uniforme.

Per quale tipo di make-up?
Le formule vellutate e ultra pigmentate illuminano il viso con un alone splendente di luce.

Come si utilizza?
Utilizzato da solo o in combinazione, non potrai più farne a meno! Sfoggerai un incarnato fresco, radioso e luminoso: tutte le tue amiche vorranno conoscere il tuo segreto da professionista!”.

Tra gli ingredienti delle nostre 3D Highligher Palette di Huda Beauty troviamo:

– Melted Strobe Cream Highlight (illuminanti in crema): Butyrospermum Parkii (Shea) Butter, Pentaerythrityl Tetraisostearate, Mica, Octyldodecanol, Diisopropyl Sebacate, Trimethylsiloxysilicate, Copernicia Cerifera Cera (Carnauba Wax), Diisostearyl Malate, Cera Alba (Beeswax), Candelilla Cera (Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax), Glyceryl Behenate/Eicosadioate, Silica Dimethyl Silylate, Polybutene, Phenoxyethanol, Silica, Tin Oxide, Ethylhexylglycerin, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Tocopherol, May contain (+/-): CI 77891 (Titanium Dioxide), CI 77491 (Iron Oxides), CI 77400 (Bronze Powder);

– Powder Highlight (illuminanti in polvere): Talc, Mica, Isostearyl Neopentanoate, Dimethicone, Zinc Stearate, Diisostearyl Malate, Octyldodecyl Stearoyl Stearate, Polybutene, Isopropyl Isostearate, Caprylyl Glycol, Phenoxyethanol, Tin Oxide, Hexylene Glycol, Tocopherol, Lecithin, Ascorbyl Palmitate, Glyceryl Stearate, Glyceryl Oleate, Citric Acid, May contain (+/-): CI 77891 (Titanium Dioxide), CI 77491 (Iron Oxides), CI 15850(Red 7 Lake).

Anteprima colori delle golden sands e pink sands 3D Highligher Palette di Huda Beauty

I colori della Pink Sands sono indicati per gli incarnati più chiari, mentre la versione Golden Sands è l’ideale per gli incarnati più scuri.

Le nuance delle palette sono modulabili e mixabili tra loro.

Le varianti in crema dei colori tendono a rendere meno, se vengono applicate su alcuni fondotinta, e ciò sembra essere confermato anche da alcune recensioni fatte da altre ragazze. Li ritengo in ogni caso piuttosto buoni, ma vanno applicati su ottimi fondotinta e nel modo corretto. Il colore di base va steso e fissato bene, per sfruttare al meglio gli illuminanti in crema proposti da Huda Beauty.

Serve anche il giusto pennello per un miglior risultato.

Scopriamo ora qualcosa in più sui colori delle due splendide palette…

Golden Sand 3D Highligher Palette di Huda Beauty

Huda Beauty: Golden Sand 3D Highlighter Palette

Gli illuminanti della Golden Sand 3D Highligher Palette di Huda Beauty sono quattro, più scuri di quelli presenti nell’altra palette, ma non di molto.

Dentro la palette troviamo i colori: Fiji, Seychelles, Tahiti e Zanzibar.

Fiji risulta poco più scuro rispetto a Seychelles e quest’ultimo è un illuminante in polvere che tuttavia risulta molto morbido, quasi cremoso; Fiji invece è un illuminante in crema.

Tahiti è un illuminante bronzato, caldo e dal sottotono aranciato, con riflessi tendenzialmente dorati. Zanzibar è un rosa corallo dai riflessi dorati e ha una texture molto morbida, facile da sfumare.

Tutti i colori della Golden Sand 3D Highlighter Palette sono molto pigmentati e si prelevano e si stendono con molta facilità.

Si tratta di una palette ideale per gli incarnati piuttosto scuri, ma ben si adatta anche alle pelli chiare, inoltre gli illuminanti possono essere combinati tra loro a proprio piacimento, per ottenere più effetti.

Possiamo anche scegliere di donare all’incarnato un effetto particolare usando, per esempio, Fiji sotto la nostra base.

Fiji e Tahiti sono illuminanti in crema e sono quelli più difficili da gestire, ma complessivamente la palette è molto buona e anche gli illuminanti in crema non presentano problemi, se stesi su ottime basi con un pennello adatto. Le versioni in crema è meglio stenderle in piccole quantità, per evitare di portar via la base sotto.

La durata è ottima.

Si sfumano tutti con molta facilità e hanno una texture molto morbida.

I colori proposti in questa palette riescono a dare molta luminosità al viso, il tutto con pochi e semplici gesti.

Pink Sand 3D Highligher Palette di Huda Beauty

Huda Beauty: Pink Sand 3D Highlighter Palette

Gli illuminanti della Pink Sand 3D Highligher Palette di Huda Beauty sono quattro, più chiari di quelli presenti nell’altra palette, ma non di molto.

Dentro la palette troviamo i colori: Capri, Santorini, Azores e Ibiza.

Capri è un illuminante dorato dai sottotoni caldi, gialli e con una lucentezza perlata. Santorini è un colore brillante dall’effetto simile al metallizzato, di un bianco dorato.

Azores presenta un sottotono caldo, è piuttosto dorato, con un tocco di giallo e presenta un riflesso quasi metallico. Ibiza è un morbido illuminante dai toni corallini, rosato, con un sottotono caldo e una brillante finitura molto particolare.

Ibiza ha una texture piuttosto morbida, ma densa e non è per niente difficile da stendere; questo e gli altri colori, in generale, hanno una durata molto buona. Capri è l’illuminante che tende a resistere meno, ma tutti riusciranno a reggere per intero una giornata lavorativa, prestando molta attenzione nella loro stesura, senza esagerare con la dose del prodotto.

Capri è un illuminante in crema la cui stesura può richiedere più impegno ed esperienza rispetto agli altri.

Tutto sommato i colori della palette si sfumano con una certa facilità.

In generale si tratta di buoni illuminanti, adatti alle pelli abbastanza chiare, ma la differenza tra le due palette è poca, però non va dimenticato che una minima differenza può stravolgere il risultato finale, pertanto scegliete bene quale palette e quali colori utilizzare in base alle vostre personali esigenze.

Chi ha una pelle diafana, quasi albina, potrebbe non sfruttare al meglio la palette Pink Sand, così come chi ha un incarnato estremamente scuro potrebbe trovare palette più adatte alle proprie esigenze rispetto alla Gold Sand.

Possiamo dire che entrambe le palette siano più indicate a pelli intermedie, pur restando una più indicata per le pelli più chiare e l’altra per gli incarnati più scuri. Alcuni colori possono essere sfruttati con grande successo assieme ad altri prodotti.

Consiglio di valutare la possibilità di acquistare una di queste palette, se vi serve un buon illuminante, tranne a chi ha un incarnato scurissimo o ha la pelle pressoché albina.

Certamente tutte e due le palette possono essere sfruttate da molti per via delle loro numerose qualità.

Per chi pensa di realizzare trucchi particolari, magari per qualche festa, entrambe le palette possono tornare utili da combinare ad altri prodotti. La durata non vi deluderà.

Posso dire di ritenermi soddisfatta considerando il prezzo delle due 3D Highligher Palette di Huda Beauty.

Tengo molto a conoscere l’opinione delle mie lettrici e lettori, quindi vi invito a scrivermi il vostro parere nei commenti e se volete aggiungete i vostri consigli su come sfruttare al meglio questi bellissimi colori. Non esitate a pormi delle domande, se non vi è chiaro qualcosa o vi servono dei suggerimenti. Buonanotte e… A presto!

Maschera viso al miele con bicarbonato: ricetta

Ciao a tutti! Oggi impareremo a realizzare una fantastica maschera viso al miele con bicarbonato, ideale per la pulizia del viso.

Possiamo sfruttare l’effetto scrub del bicarbonato in questa maschera viso al miele con bicarbonato; difatti il bicarbonato unito alla dolcezza del miele è perfetto per pulire la pelle.

L’uso del bicarbonato è però sconsigliato a chi ha una pelle estremamente sensibile ed è possibile utilizzare solo il miele o optare per una delle tante altre maschere al miele esistenti.

Nel sito potete trovare tante altre ricette per realizzare maschere al miele.

Il miele possiede proprietà curative e terapeutiche.

Grazie al miele possiamo rallentare l’invecchiamento della pelle.

Nel miele possiamo trovare zuccheri semplici, vitamine, minerali, oligoelementi e antiossidanti, inoltre possiede proprietà antibatteriche.

Miele per maschera viso al miele con bicarbonato

Vediamo ora come realizzare la nostra portentosa maschera viso al miele con bicarbonato.

Ingredienti:

– 1 cucchiaio di miele;
– 1 cucchiaio di bicarbonato.

Mettiamo in un contenitore il nostro miele e il bicarbonato.

Mescoliamo bene e applichiamo sul viso la nostra maschera viso al miele con bicarbonato con le dita, facendo movimenti circolari in modo da massaggiare delicatamente la pelle, così da permettere la detersione della pelle del viso.

Lasciamo dunque in posa la maschera per circa 2 minuti.

In seguito, al termine del tempo di posa, sciacquiamo bene il viso con acqua tiepida, così elimineremo tutte le tracce di miele.

Asciugate il viso una volta pulito con una salvietta morbida e pulita.

La ricetta della maschera viso al miele con bicarbonato è terminata, vi auguro una buona serata. A presto!

Maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe: ricetta

Buonasera cari lettori e lettrici del blog! Questa sera impareremo a realizzare una maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe.

L’epsomite altro non è che il sale di Epsom; i sali di Epsom sono noti anche come sali inglesi o sali amari.

L’aloe vera è antibatterica, antinfiammatoria, antipiretica, rigenerante, cicatrizzante, protettiva, ricostituente, depurativa e grazie alle sue numerose proprietà viene spesso impiegata nella cosmetica.

La pianta dell’aloe vera aiuta anche a indebolire l’attività delle cellule cancerogene, ma non cura il cancro da sola.

Il limone aiuta la digestione stimolando la produzione di succhi gastrici e di bile, aiuta a mantenere in salute i denti e le gengive, i vasi sanguigni e favorisce la cicatrizzazione; l’elevata percentuale di vitamina C aiuta inoltre a prevenire l’infarto.

La preparazione della maschera all’Aloe vera è molto semplice e gli ingredienti facili da reperire.

Aloe vera per maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe.

Ingredienti:

– 2 cucchiaini di epsomite;
– 1 lunga foglia di aloe vera;
– 1/2 limone.

Per questa ricetta ci servirà una foglia di aloe vera presa da una pianta di almeno due anni e che sia bella carnosa.

Realizziamo la nostra maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe iniziando ad inserire il sale in una ciotola.

Recidiamo la lunga foglia di aloe vera dopo averla accuratamente pulita dalle spine e lavata, così da estrarne la polpa per mischiarla al sale.

Come ultima cosa aggiungiamo il succo di mezzo limone, preferibilmente non trattato.

Mescoliamo il nostro composto fino ad ottenere una crema omogenea e ben amalgamata.

Una volta preparata la maschera, possiamo passare alla sua stesura, ma prima è meglio rimuovere ogni traccia di trucco dal nostro viso e detergerlo molto bene.

Stendiamo la nostra crema sul viso lasciandola in posa 10 minuti circa.

Al termine dell’applicazione possiamo rimuovere la nostra fantastica maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe aiutandoci con dell’acqua tiepida. In seguito possiamo applicare una crema idratante.

L’articolo termina qui, vi auguro una fantastica estate, delle buone vacanze per chi è di riposo e una buona serata. A presto!

Maschera con aloe vera per viso e collo: ricetta

Buon pomeriggio cari lettori e lettrici del blog! Oggi impareremo a realizzare in pochi e semplici passi una maschera con aloe vera per viso e collo

Per questa maschera con aloe vera per viso e collo è sufficiente una sola foglia di aloe, a patto che la pianta abbia come minimo cinque anni di vita.

Le foglie di questa pianta vengono utilizzate per l’estrazione sia del gel, che del succo.

Il gel e il succo dell’aloe sono molto versatili e possono essere utilizzati in tante occasioni. Alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato che alcuni estratti di aloe sono in grado di agire contro alcuni tipi di batteri, virus o funghi. Assumere il succo dell’aloe può di conseguenza essere di aiuto in alcune situazioni e l’aloe può correre in soccorso del sistema immunitario.

L’aloe vera è ricca di vitamine e sali minerali.

Tra le proprietà dell’aloe ve ne sono di antiossidanti e disintossicanti.

Alcune delle vitamine contenute nell’aloe sono la vitamina A e le vitamine B, C, D ed E; in più contiene calcio, ferro, potassio, cromo, selenio e sodio.

Questa pianta abbonda di acemannano, che è un carboidrato complesso che sembra avere proprietà sorprendenti per la stimolazione delle difese naturali.

Aloe per maschera con aloe vera per viso e collo

Vediamo ora come preparare la nostra maschera con aloe vera per viso e collo fai da te.

Ingredienti:

– 1 foglia di aloe vera.

Tagliamo una foglia di aloe piuttosto grande da una pianta, scegliendo una pianta di cinque anni o più.

Così facendo la maschera conterrà abbastanza gel, ma in caso non fosse sufficiente possiamo utilizzare una seconda foglia.

Incidiamo la nostra foglia di aloe vera per il lungo, prelevandone la polpa con un cucchiaio.

Stendiamo sul volto il gel ricavato dalla pianta, per ottenere un fantastico effetto antietà.

Il composto va steso picchiettando con le dita, come una crema qualsiasi. Può inoltre essere steso sul collo, ma anche sulle parti più esposte come décolleté e mani.

Il tempo di posa è di 30 minuti circa.

Al termine del tempo di posa pulite con cura il viso.

Questo articolo è finito. A presto!

Maschera al kiwi con yogurt e olio di oliva: ricetta

Ciao ragazzi e ragazze! Oggi vedremo come realizzare una maschera al kiwi con yogurt e olio di oliva fai da te, semplice, economica, con pochi ingredienti e veloce.

Le proprietà di questa maschera, in particolare quelle apportate dal kiwi e dall’olio d’oliva, ci aiutano a ringiovanire la pelle e la proteggono dai radicali liberi.

Il kiwi è di fatto un ottimo alleato per la cura della pelle del viso.

In questa ottima maschera troviamo la vitamina C e la vitamina E, che sono un potente duo di antiossidanti.

Alcune persone possono essere allergiche a questa maschera, pertanto consiglio di testarla su una piccola porzione di pelle, prima di decidere se stenderla su tutto il volto.

Kiwi per la maschera al kiwi con yogurt e olio di oliva

Vediamo ora come preparare in pochi e semplici passi la nostra maschera al kiwi con yogurt e olio di oliva.

Ingredienti:

– 1 kiwi frullato;
– 1 cucchiaio e mezzo di yogurt bianco;
– 1/2 cucchiaio di olio d’oliva.

Succiamo e frulliamo il nostro kiwi maturo sino ad ottenere una crema compatta.

Aggiungiamo in seguito gli altri ingredienti per completare la nostra maschera al kiwi con yogurt e olio di oliva.

Amalgamiamo bene il kiwi, lo yogurt e l’olio d’oliva.

Una volta pronta, la maschera va tenuta in posa solo per pochi minuti ed è indispensabile evitare le zone del viso più sensibili, come gli occhi.

La maschera al kiwi con yogurt e olio di oliva va sciacquata via con acqua tiepida dopo l’applicazione.

L’articolo è terminato, vi auguro una buona nottata. A presto!

1 2 3 4 8