Crea sito

Minerali

Le proprietà del mango: salutari e benefiche

Ciao a tutti i lettori e lettrici del blog, oggi andremo a scoprire quali sono le proprietà del mango, di cui vi ho già accennato in numerosi articoli.

Alcuni dei miei precedenti articoli in cui cito le proprietà del mango e suggerisco come sfruttarle li potete leggere qui, qui, qui e qui.

ll mango è un frutto esotico della pianta Mangifera, che è originaria dell’Asia e appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae.

L’albero del mango è un sempreverde, ramoso, capace di raggiungere i 40 metri di altezza e con una chioma anche di 10 metri di diametro. Su questa maestosa pianta nasce il frutto chiamato mango, in italiano.

Questo frutto ha una forma allungata e ovale ed è caratterizzato da una polpa sui toni del giallo e dell’arancione e da una buccia di colore variabile in quanto va dal rosso, al giallo, al verde oppure può presentarsi come un miscuglio di questi tre colori. Di questo frutto ne esistono circa 400 specie.

Il gusto del mango è dolce, e il frutto è ricco di proprietà nutritive e presenta un buon apporto di calorie.

L’acqua è il principale componente di questo succoso e gustoso frutto tropicale.

Mango: scopri le proprietà del mango

Il mango vanta anche una buona quantità di fibre, tra cui delle fibre solubili. Non mancano sali minerali, soprattutto potassio, calcio, fosforo, magnesio e zinco, i carboidrati e le vitamine. I grassi sono invece una minima parte, sono quasi assenti.

Tra le vitamine troviamo quelle del gruppo B, la vitamina A, la E, ma soprattutto la vitamina C.

Nel mango possiamo trovare la vitamina B1, B2 e B3.

Il mango è un frutto ricco di antiossidanti, in particolare il lupeol, carotenoidi come la luteina e la zeaxantina e fenoli come la quercetina e l’acido gallico.

Questo frutto può dimostrarsi molto salutare soprattutto per pancreas, colon e occhi.

Protegge dai radicali liberi, aiuta a combattere l’invecchiamento cellulare, facilita l’assorbimento del ferro, la sua buccia del mango è utile contro le infiammazioni dell’apparato respiratorio.

L’indice glicemico del mango è purtroppo non tra i più bassi, pertanto è meglio non abbuffarsi di mango, ma se ne avanza, può sempre essere utile nella preparazione di maschere o confetture da conservare.

Dolci a base di mango: scopri le proprietà del mango

Tuttavia non si può negare che con il mango si possano creare dolci squisiti e talvolta irresistibili!

Tra le proprietà del mango possiamo notare la sua capacità di aiutare la vista, come accennato in precedenza, inoltre favorisce la digestione; difatti contiene enzimi digestivi che favoriscono il processo digestivo, in particolare delle proteine. Il consumo di questo frutto è quindi indicato per le persone che fanno fatica a digerire.

Il contenuto apprezzabile di fibre del mango aiuta a contrastare la stitichezza.

Il mango aiuta a prevenire e contrastare il cancro, pertanto vanta proprietà antitumorali: ciò non significa che sia una cura, semplicemente può aiutarci a fare prevenzione assieme a molta altra frutta e verdura salutare.

Grazie alla presenza di numerosi sali minerali, soprattutto potassio, magnesio e zolfo, e alla presenza di molte vitamine, il mango combatte la stanchezza ed è utile negli stati di convalescenza e stress fisico. Funge da ricostituente.

Ha effetti diuretici e combatte l’ipertensione.

La buona quantità di potassio presente nel mango, è capace di riequilibrare i liquidi corporei, abbassando la pressione sanguigna. L’effetto diuretico del potassio favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso, riducendo quindi la ritenzione idrica e, di conseguenza, favorisce la riduzione della cellulite. Il potassio ha anche un effetto regolatore dei battiti cardiaci.

Stimola il sistema immunitario e protegge dall’invecchiamento.

Il mango è ricco di vitamina C e di altri antiossidanti che contrastano i radicali liberi, prevenendo l’invecchiamento e proteggendo le cellule immunitarie dal danno ossidativo dei radicali liberi, rafforzando di conseguenza il sistema immunitario.

Manghi maturi e non: scopri le proprietà del mango

Questo frutto, pur essendo delizioso, contribuisce alla perdita di peso. Il mango, pur essendo squisitamente dolce è un frutto a basso contenuto di calorie, ma è sempre meglio non esagerare e variare l’alimentazione.

Un’alimentazione che include il mango regola l’appetito e ciò può aiutare a ridurre il livello di glucosio e di colesterolo nel sangue. Tuttavia l’indice glicemico del mango non è sempre basso e non tutti i frutti sono uguali.

L’esotico frutto asiatico stimola il cervello e preserva la funzione cognitiva. Alcuni studi hanno messo in relazione la carenza di vitamina B6 al declino cognitivo negli anziani. La vitamina B6 del mango, quindi, può aiutare a ridurre il rischio di demenza.

Il mango è ricco di antiossidanti e fibre, che sono entrambi essenziali per la protezione del cuore. Una dieta ricca di fibre può ridurre in modo significativo la probabilità di sviluppare malattie cardiache.

Aiuta a mantenere la pelle giovane. La vitamina C contenuta nel mango aumenta la produzione di collagene che rende la pelle più soda. Usato come maschera di bellezza, il mango aiuta a pulire i pori della pelle.

Poiché il mango aiuta a preservare la buona salute dell’intestino e migliora la digestione, anche il sistema immunitario ne trae beneficio; difatti gran parte delle difese immunitarie del nostro organismo sono situate nell’intestino o influenzate da esso.

Un ottimo modo per apprezzare questo frutto è tagliarlo a cubetti e divorarlo, assieme a tutte le sue numerose proprietà!

Ricordate che il mango è ottimo come alimento e anche come ingrediente per le maschere, in più è molto profumato.

Per sapere se un mango è maturo bisogna aiutarsi con l’olfatto e sentirne il profumo e anche il tatto è utile. Un mango maturo non sarà duro, ma nemmeno molle.

Il mango si consuma principalmente fresco alla giusta maturazione, portando attenzione a non mangiarne la buccia che alle persone sensibili può dare dei problemi di dermatiti a labbra e bocca, in più le bucce di mango potrebbero avere tracce di prodotti chimici usati per allontanare gli insetti.

Si può mangiare come frutto da solo o in macedonie, per accompagnare dello yogurt o del gelato.

Può essere usato per fare succhi, smoothie, gelati o essiccato per aggiungerlo al muesli.

La bevanda rinfrescante Panha è fatta col mango, ma può essere proposto acerbo usandolo per fare la salsa indiana Chuney, utilizzata per accompagnare le carni o altre salse etniche.

Deliziosa è la confettura di mango, ma bisogna farla con un mango ben maturo per poter catturare tutto il suo sapore.

Lo si può usare anche in padella grigliato accompagnando pesce o carni, per un contrasto agrodolce ai piatti.

Personalmente consiglio di farne una macedonia, non amando la carne e considerato che adoro la frutta, soprattutto i frutti di bosco e i frutti tropicali.

L’articolo termina qui, alla prossima cari lettori e lettrici! A presto!

 

Maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d’arancio: ricetta

Ciao a tutti carissimi lettori e lettrici del blog! In questo articolo impareremo a creare una fantastica maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d’arancio.

L’olio essenziale dei fiori di arancio è adatto alla cura di tutte le pelli, in particolare alla cura di quelle più sensibili e secche.

I fiori d’arancio sono legati all’amore e alla purezza, forse a causa del simbolismo che deriva dai petali bianchi; anticamente i fiori d’arancio venivano impiegati per confezionare la coroncina che cingeva il capo delle spose durante le nozze, come simbolo della loro verginità.

Dal profumo caldo, dolce e floreale l’olio essenziale di fiori d’arancio è ottenuto solitamente tramite enflourage dei fiori di arancio amaro.

Esistono molecole di sintesi con cui spesso viene sostituito l’olio di fiori d’arancio, per questioni economiche, ma il risultato non è sempre all’altezza dell’originale.

Lo zucchero di canna contiene sali minerali, vitamine e ha meno calorie dello zucchero bianco.

Il miele è stato considerato nei secoli come un vero e proprio farmaco, perfetto da impiegare in diverse occasioni per la prevenzione e la cura di piccoli disturbi di salute.

Tra le proprietà del miele troviamo un alto contenuto di antiossidanti, proprietà antibiotiche, antinfiammatorie, il miele ha la capacità di contribuire alla cura dell’acne e possiede effetti sedativi sulla tosse.

In linea di massima il miele è composto da zuccheri semplici, enzimi, vitamine, minerali, oligoelementi, antiossidanti, acqua, polline e sostanze antibatteriche.

Nel miele troviamo fruttosio e glucosio.

Per scoprire se il nostro miele è puro frutto del lavoro delle api, oppure se è stato adulterato, possiamo prestare attenzione ad alcuni semplici particolari.

Deve cristallizzare il miele delle api, non deve risultare appiccicoso come colla e non deve contenere troppa acqua.

Un miele non adulterato non dovrebbe inzuppare una fetta di pane e nemmeno incollare, in più dovrebbe cristallizzarsi quando viene lasciato a temperatura ambiente per diverso tempo.

Esistono diversi tipi di miele e possono essere multifloreali o uniflorali.

Nella farina di riso troviamo l’acqua in piccole quantità, le proteine, i sali minerali, i grassi in scarsa quantità e i carboidrati.

Fiori per la maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d'arancio

Vediamo ora come realizzare la nostra maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d’arancio.

Ingredienti:

– 2 cucchiaini di zucchero di canna;
– 1 cucchiaino di farina di riso;
– 5 gocce di olio essenziale ai fiori d’arancio;
– 3 cucchiai di miele.

In una ciotola mescoliamo tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto granuloso, ma compatto.

Stendiamo quindi la maschera sul volto evitando il contorno occhi e strofiniamo con i polpastrelli delle dita le zone più esposte del viso, prestando particolare attenzione a naso, mento e fronte.

Proseguiamo nell’operazione per almeno 5 minuti e la nostra pelle tornerà ad essere luminosa e pulita!

Al termine del trattamento sciacquiamo il volto.

L’articolo termina qui. A presto e buona estate!

Maschera viso al miele con bicarbonato: ricetta

Ciao a tutti! Oggi impareremo a realizzare una fantastica maschera viso al miele con bicarbonato, ideale per la pulizia del viso.

Possiamo sfruttare l’effetto scrub del bicarbonato in questa maschera viso al miele con bicarbonato; difatti il bicarbonato unito alla dolcezza del miele è perfetto per pulire la pelle.

L’uso del bicarbonato è però sconsigliato a chi ha una pelle estremamente sensibile ed è possibile utilizzare solo il miele o optare per una delle tante altre maschere al miele esistenti.

Nel sito potete trovare tante altre ricette per realizzare maschere al miele.

Il miele possiede proprietà curative e terapeutiche.

Grazie al miele possiamo rallentare l’invecchiamento della pelle.

Nel miele possiamo trovare zuccheri semplici, vitamine, minerali, oligoelementi e antiossidanti, inoltre possiede proprietà antibatteriche.

Miele per maschera viso al miele con bicarbonato

Vediamo ora come realizzare la nostra portentosa maschera viso al miele con bicarbonato.

Ingredienti:

– 1 cucchiaio di miele;
– 1 cucchiaio di bicarbonato.

Mettiamo in un contenitore il nostro miele e il bicarbonato.

Mescoliamo bene e applichiamo sul viso la nostra maschera viso al miele con bicarbonato con le dita, facendo movimenti circolari in modo da massaggiare delicatamente la pelle, così da permettere la detersione della pelle del viso.

Lasciamo dunque in posa la maschera per circa 2 minuti.

In seguito, al termine del tempo di posa, sciacquiamo bene il viso con acqua tiepida, così elimineremo tutte le tracce di miele.

Asciugate il viso una volta pulito con una salvietta morbida e pulita.

La ricetta della maschera viso al miele con bicarbonato è terminata, vi auguro una buona serata. A presto!

Maschera antinvecchiamento con albicocca: ricetta

Buon pomeriggio amanti delle albicocche! Ebbene si, oggi andremo a vedere come realizzare una deliziosa ed estiva maschera antinvecchiamento con albicocca.

Grazie alla vitamina A, contenuta nelle albicocche, andremo a ringiovanire la nostra pelle.

Questa maschera antinvecchiamento con albicocca leviga la pelle, aiuta a ridurre le rughe e può diventare ancora più idratante aggiungendo del miele.

Le albicocche sono ricche di licopene, betacarotene, minerali, vitamina A e C.

Tra i minerali presenti nelle albicocche vi sono: potassio, fosforo, sodio, ferro e calcio.

Questi frutti sono anche un ottimo alleato contro il colesterolo LDL e per questo non possono mancare sulla tavola.

La maschera che andremo a preparare è commestibile.

Albicocche per maschera antinvecchiamento con albicocca

Vediamo ora come preparare la nostra buonissima maschera antinvecchiamento con albicocca.

Ingredienti:

– 2 albicocche.

Iniziamo la preparazione della maschera sbucciando e schiacciando finemente la polpa di due albicocche ben mature.

Una volta ottenuta la nostra purea applichiamo il risultato sul viso.

Dopo 10 minuti dall’applicazione della maschera antinvecchiamento con albicocca risciacquiamo la pelle con acqua tiepida.

Anche questa deliziosa ricetta commestibile è terminata.

Posso aggiungere riguardo alle albicocche che, questo delizioso frutto, era ritenuto un prezioso alleato per la fertilità in antichità. Ciò ha un fondo di verità, poiché effettivamente nelle albicocche troviamo dei minerali indispensabili per la produzione di alcuni ormoni sessuali, ma le donne cinesi mangiavano albicocche per favorire la fertilità già da prima che le conoscenze moderne lo confermassero parzialmente. Certo le albicocche non curano l’infertilità, ma offrono preziosi nutrienti utili alla prevenzione.

Non esitate a pormi qualunque domanda riguardo l’articolo, se ne avete. Risponderò volentieri fornendo chiarimenti. A presto!

Maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva: ricetta

Ciao a tutti! Oggi andiamo a vedere come realizzare una maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva.

La nostra maschera di oggi sarà completamente commestibile e possiamo realizzarla con della frutta avanzata. Insomma, è una maschera economica.

I frutti che utilizzeremo sono tutti ricchi di preziose vitamine e, alcuni più di altri, vantano utili proprietà idratanti.

Questa maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva è perfetta per l’estate; la possiamo preparare usando frutti la cui maturazione avviene nel corso del periodo estivo.

Carissimi lettori e lettrici del blog, vi ricordo che con questo caldo la frutta non dovrebbe mai mancare; non solo nelle maschere, ma anche a tavola.

Le maschere a base di frutta sono in genere ottime per attenuare i problemi dovuti alla pelle secca, ma possono essere usate pure sulle scottature, sulle pelli irritate dal sole e così via…

Nella maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva troviamo potassio, ferro, zinco e altri minerali come il sodio, il fosforo e il magnesio. Non mancano le vitamine. Tra le tante vitamine possiamo notare la vitamina E e le vitamine PP, A, B1, B2, B3, B5, B6, C, K e J.

Molti frutti ci aiutano a proteggere la pelle dai raggi UV, grazie soprattutto alle vitamine A ed E.

Certi frutti possono contribuire a mantenere la pelle dorata e abbronzata.

La nostra maschera avrà come principale scopo quello di mantenere la pelle idratata e nutrirla, così da esaltarne la morbidezza.

Banane per maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva.

Ingredienti:

– 1 kiwi;
– 1 fetta di melone;
– 1 fetta di ananas;
– 1 banana;
– 1 manciata d’uva.

Inseriamo nel nostro frullatore la fetta di kiwi, aggiungendo poi il melone, l’ananas, la banana e un bel po’ d’uva. Lasciamo che il frullatore mischi e sminuzzi la frutta.

Appena i nostri ingredienti si saranno ben miscelati e saranno stati sminuzzati finemente potremo passare alla fasce successiva.

Quando l’impasto è pronto, mettiamolo in frigorifero per una quindicina di minuti.

La maschera possiamo applicarla sulle braccia, sul collo e sul décolleté, oltre che sul viso.

Il tempo di applicazione è di circa 30 minuti.

Appena terminati i trenta minuti possiamo lavarci il volto con acqua tiepida; stessa cosa se abbiamo steso la maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva su altre parti del corpo. Sciacquiamola sempre con l’acqua tiepida.

L’articolo è terminato, vi auguro una buona estate. A presto!

Maschera nutritiva e riparatrice al burro di mango: ricetta

Ciao carissimi lettori e lettrici! Adesso impareremo a fare un’ottima maschera nutritiva e riparatrice al burro di mango, che è ottima per l’estate, poiché il mango è un frutto estivo.

Questa maschera sarà molto semplice e in combinazione con dei semi è possibile usarla come scrub.

Il burro di mango possiede proprietà emollienti: aiuta infatti a mantenere la pelle idratata, liscia, setosa e ne favorisce il ripristino della composizione lipidica.

La nostra maschera nutritiva e riparatrice al burro di mango contiene alcol oleico, acidi grassi, polifenoli, squalene e fitosteroli, grazie alla presenza del burro di mango.

Questo burro può rivelarsi un fantastico rimedio per chi soffre di pelle secca e disidratata.

Il prezioso burro di mango può essere inserito in svariate ricette cosmetiche e non, tra cui le creme corpo idratanti, i doposole, i balsami e i burri per il corpo, i balsami per le labbra, i balsami rassodanti, le creme per le mani, i saponi e i prodotti per i trattamenti rassodanti, gli shampoo, i balsami per capelli e tanti altri prodotti per capelli e molto altro ancora.

Mango per maschera nutritiva e riparatrice al burro di mango

Vediamo ora come preparare la nostra maschera nutritiva e riparatrice al burro di mango.

Ingredienti:

– 1 noce di burro di mango.

Prendiamo una noce di burro di mango, avendo cura di mescolarla per bene; in seguito stendiamo il composto ammorbidito per 10 o 15 minuti circa sulla pelle disidratata, secca o danneggiata dalle intemperie come vento, sole e così via.

Il burro di mango va bene pure per chi soffre di rilassamento cutaneo, così come è indicato per alcuni tipi di pelli mature che necessitano di essere nutrite o idratate con sostanze burrose o oleose, poiché tendono particolarmente a seccarsi. Questa maschera è sconsigliata a chi soffre di pelle grassa.

Ricordate che il burro di mango può essere usato anche in combinazione con  altri ingredienti e può essere inserito in creme pensate per essere utilizzate come scrub.

Vi auguro una splendida serata; il mio articolo è finito, ma vi ricordo che nel blog trovate tantissime altre ricette per vari tipi di pelle. A presto!

Maschera naturale idratante con miele, yogurt e mango: ricetta

Buonasera! Oggi vediamo come fare una maschera naturale idratante con miele, yogurt e mango.

Il mango è un buon sostituto delle pesche per chi soffre di allergia alle pesche, perlomeno per quanto riguarda il gusto ed è ricco di vitamine.

Tra le qualità del mango troviamo: un alto contenuto di fibre, è ricco di flavonoidi, potassio, vitamine B6, C, A e E.

La nostra maschera naturale a base di miele, yogurt e mango è ottima anche come dolce, in più l’assunzione del mango aiuta a prendere un colorito dorato; difatti il mango favorisce l’abbronzatura ed è perfetto per l’estate.

Lo yogurt idrata, nutre e combatte i batteri, contiene vitamina B e acido lattico.

Il miele possiede fantastiche proprietà antibatteriche, nutritive, addolcenti ed esfolianti.

Cubetti di mango per maschera naturale idratante con miele, yogurt e mango

Vediamo ora come preparare la nostra maschera naturale idratante con miele, yogurt e mango.

Ingredienti:

– 1 cucchiaio di polpa di mango;
– 1 cucchiaio di miele di acacia;
– 1 cucchiaio di yogurt.

Lo yogurt utilizzato dovrebbe essere preferibilmente bianco, ma potete lo stesso scegliere uno yogurt alla frutta; se scegliete di utilizzare uno yogurt biologico, e altri ingredienti provenienti da agricoltura biologica, la maschera diverrà 100% bio.

Mettiamo i nostri ingredienti in una ciotola avendo cura di amalgamarli per bene.

Appena il nostro impasto sarà omogeneo potremo spalmarlo sul nostro volto, per poi lasciarlo in posa 15 minuti.

La maschera naturale idratante con miele, yogurt e mango va sciaquata via dal volto con acqua tiepida al termine della posa.

Possiamo utilizzare dell’acqua fresca per dare un’ultima rinfrescata al nostro viso, così stimoleremo anche la riattivazione della circolazione e aumenteremo le probabilità di contrastare l’acne.

Dopo la maschera naturale idratante con miele, yogurt e mango è possibile stendere una crema idratante, se lo si desidera.

La ricetta è terminata, vi saluto e vi auguro una splendida serata. A presto!