Crea sito

Pelle irritata

Peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva: ricetta

Ciao carissime lettrici e lettori del blog! Oggi impareremo a fare una ricetta per il peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva.

Rimuovere le cellule morte dalla cute non è certamente un’azione da svolgere tutti i giorni, ma può essere utile di tanto in tanto.

Esistono prodotti appositi già pronti per togliere le cellule morte, ma oggi vedremo come farlo sfruttando il peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva.

Non ci serve altro che olio e zucchero per il nostro peeling.

Per merito del peeling del viso e del corpo possiamo ottenere una pelle più luminosa e fresca, ma si può fare anche sulla cute.

L’idea di fare un bel peeling del cuoio capelluto può rivelarsi molto utile per la bellezza e la salute dei nostri capelli.

Rimuovere le cellule morte e il grasso permette ai capelli di ricrescere più sani e forti; viceversa, lasciare che i capelli soffochino sotto strati di sporco e unto tende a ostacolarne la ricrescita.

Spesso il peeling del cuoio capelluto è utile a chi soffre di cute e capelli grassi.

La scelta degli ingredienti per questa operazione deve ricadere su ciò che è naturale e non è irritante.

Eliminare il sebo in eccesso può essere una soluzione quando abbiamo problemi di fragilità dei capelli.

Pulire la cute dal sebo può aiutare a prevenire la caduta dei capelli, ma aiuta solo in alcune situazioni dove la causa della caduta è legata in modo principale o esclusivo alla presenza di troppo sebo e troppe cellule morte sulla cute, in particolare se queste condizioni hanno causato irritazioni.

Il peeling del cuoio capelluto nulla può contro le cause ormonali o genetiche della perdita dei capelli.

Tramite l’eliminazione del sebo in eccesso e dell’irritazione cutanea che spesso lo accompagna, si può fare molto per la salute dei capelli e per aiutarne la ricrescita.

Olio per peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva

Vediamo ora come sfruttare due ingredienti naturali per effettuare un peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva.

Ingredienti:

– 2 cucchiaio di zucchero;
– 1 cucchiaino di olio di oliva.

Prendiamo lo zucchero e l’olio d’oliva e mescoliamoli accuratamente in una ciotola.

Quando otterremo una crema densa, l’impasto sarà pronto.

L’ideale è applicare il nostro preparato sulla cute ancora umida.

Stendiamo e massaggiamo la nostra crema oleosa sulla cute. Grazie all’azione dello zucchero, massaggiando con dolcezza, andremo a rimuovere molte delle cellule morte e anche gran parte del sebo in eccesso, ma senza seccare i capelli, grazie alla presenza dell’olio d’oliva.

Il massaggio deve durare solo pochi minuti.

Al termine dell’applicazione, dobbiamo sciacquare bene la cute con acqua appena tiepida.

Nel caso in cui dovessimo sentire di avere ancora dell’unto o altri residui addosso, possiamo semplicemente lavare i capelli.

Questa ricetta può essere arricchita con pochissime gocce di altri tipi di olio, a seconda dell’effetto desiderato; è possibile aggiungere anche del miele per idratare e addolcire.

Con l’aggiunta di olio di rosmarino si ottiene un buon aiuto per rinforzare i capelli e con l’olio di lavanda si va a purificare la pelle.

L’olio di moringa può dare un concreto aiuto nel lenire le irritazioni.

L’articolo termina qui. A presto!

Maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva: ricetta

Ciao a tutti! Oggi andiamo a vedere come realizzare una maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva.

La nostra maschera di oggi sarà completamente commestibile e possiamo realizzarla con della frutta avanzata. Insomma, è una maschera economica.

I frutti che utilizzeremo sono tutti ricchi di preziose vitamine e, alcuni più di altri, vantano utili proprietà idratanti.

Questa maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva è perfetta per l’estate; la possiamo preparare usando frutti la cui maturazione avviene nel corso del periodo estivo.

Carissimi lettori e lettrici del blog, vi ricordo che con questo caldo la frutta non dovrebbe mai mancare; non solo nelle maschere, ma anche a tavola.

Le maschere a base di frutta sono in genere ottime per attenuare i problemi dovuti alla pelle secca, ma possono essere usate pure sulle scottature, sulle pelli irritate dal sole e così via…

Nella maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva troviamo potassio, ferro, zinco e altri minerali come il sodio, il fosforo e il magnesio. Non mancano le vitamine. Tra le tante vitamine possiamo notare la vitamina E e le vitamine PP, A, B1, B2, B3, B5, B6, C, K e J.

Molti frutti ci aiutano a proteggere la pelle dai raggi UV, grazie soprattutto alle vitamine A ed E.

Certi frutti possono contribuire a mantenere la pelle dorata e abbronzata.

La nostra maschera avrà come principale scopo quello di mantenere la pelle idratata e nutrirla, così da esaltarne la morbidezza.

Banane per maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva.

Ingredienti:

– 1 kiwi;
– 1 fetta di melone;
– 1 fetta di ananas;
– 1 banana;
– 1 manciata d’uva.

Inseriamo nel nostro frullatore la fetta di kiwi, aggiungendo poi il melone, l’ananas, la banana e un bel po’ d’uva. Lasciamo che il frullatore mischi e sminuzzi la frutta.

Appena i nostri ingredienti si saranno ben miscelati e saranno stati sminuzzati finemente potremo passare alla fasce successiva.

Quando l’impasto è pronto, mettiamolo in frigorifero per una quindicina di minuti.

La maschera possiamo applicarla sulle braccia, sul collo e sul décolleté, oltre che sul viso.

Il tempo di applicazione è di circa 30 minuti.

Appena terminati i trenta minuti possiamo lavarci il volto con acqua tiepida; stessa cosa se abbiamo steso la maschera emolliente con kiwi, melone, ananas, banana e uva su altre parti del corpo. Sciacquiamola sempre con l’acqua tiepida.

L’articolo è terminato, vi auguro una buona estate. A presto!