Crea sito

Potassio

Maschera antiossidante con banana e miele: ricetta

Buona giornata carissimi lettori e lettrici del blog! Oggi impareremo a realizzare una maschera antiossidante con banana e miele.

Questa maschera è semplicissima da realizzare, poiché ha solo due ingredienti.

La banana è un frutto ricco di nutrienti e antiossidanti come la vitamina A, la vitamina B, la vitamina C, il potassio, il magnesio e l’acido folico.

Questo tipo di frutto migliora lo stato della pelle secca, nutrendola e idratandola in maniera efficace, ritardando così i segni legati all’invecchiamento.

Il miele è ricco di antiossidanti.

Nel miele troviamo anche preziosi nutrienti, aiuta pure a combattere l’acne e possiede proprietà antinfiammatorie, antibiotiche e ha un effetto sedativo sulla tosse.

Non mancano neanche i monosaccaridi nel miele.

Diverse tipologie di miele possiedono effetti terapeutici, tra cui: il miele di abete, di acacia, d’arancio, di eucalipto, di biancospino, di tiglio e di timo.

Questa utile sostanza prodotta dalle api possiede un’azione idratante, è energizzante, ha proprietà anti-acneiche e antinfiammatorie.

Banane per maschera antiossidante con banana e miele

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera antiossidante con banana e miele ideale anche per idratare e nutrire la pelle.

Ingredienti:

– banana;
– miele.

Schiacciamo la banana e mescoliamola con un po’ di miele.

Stendiamo il composto ricordandoci di sciacquare bene il tutto al termine della posa.

Questa deliziosa maschera antiossidante con banana e miele è ottima per la pelle.

L’articolo di questa mattina termina qui. A presto!

Maschera rinfrescante con olio essenziale di mandarino e panna fresca: ricetta

Buon pomeriggio carissimi lettori e lettrici del blog! Oggi vedremo come realizzare una maschera rinfrescante con olio essenziale di mandarino e panna fresca.

Il mandarino è un agrume ricco di utili vitamine.

La panna fresca è un alimento ricco di lipidi, ma vi possiamo trovare anche delle vitamine e dei sali minerali.

Calcio, fosforo e sodio non mancano nella panna, così come non mancano nemmeno potassio, proteine e vitamina A.

L’olio essenziale di mandarino viene estratto dalla buccia dell’omonimo frutto, può essere utilizzato nell’aromaterapia allo scopo di produrre un effetto rilassante, aiuta a conciliare il sonno e a combattere lo stato d’agitazione indotto da alcune fobie.

Quest’olio ha un’azione tonificante e aiuta a combattere le smagliature.

Possiamo sfruttare l’olio essenziale di mandarino per fare un bagno rilassante.

Purtroppo questo tipo di olio è fotosensibilizzante, dunque è meglio evitare di prendere il sole dopo averlo applicato sulla pelle.

Alcuni possibili abbinamenti di questo aroma sono quelli con gli aromi di lavanda, camomilla, bergamotto, melissa, neroli, pompelmo, limone e simili.

Limone e mandarino stanno particolarmente bene assieme e risultano piacevoli.

La lavanda può aiutare ad amplificare gli effetti rilassanti sprigionati dal profumo dell’olio essenziale di mandarino.

Mandarini ideali per la maschera rinfrescante con olio essenziale di mandarino e panna fresca

Vediamo ora come realizzare la nostra maschera rinfrescante con olio essenziale di mandarino e panna fresca.

Ingredienti:

– 1 confezione di panna fresca;
– 3 cucchiai di olio essenziale di mandarino.

Prendiamo una ciotola o un contenitore simile, poi misceliamo una confezione di panna fresca con tre cucchiai di olio essenziale di mandarino.

Applichiamo il composto, pure sul corpo, lasciando il tutto in posa per 10 minuti.

Al termine del tempo di posa laviamo via la nostra maschera aromatica.

Dopo l’applicazione la pelle risulterà profumata e morbida.

Il nostro articolo termina qui, ma potete curiosare nel blog per trovare tante altre fantastiche ricetta; alcune ricette per le maschere risultano anche deliziose da mangiare o da bere! A presto!

Maschera levigante all’arancia con yogurt e olio d’oliva: ricetta

Buongiorno carissimi lettori e lettrici del mio blog! Oggi impareremo a realizzare in pochissimi e semplici passi una maschera levigante all’arancia con yogurt e olio d’oliva.

L’arancia è un frutto ricco di acqua e vitamine, ma non mancano nemmeno i sali minerali.

Nelle arance troviamo le vitamine del gruppo B, la vitamina A e la vitamina C.

La vitamina C favorisce l’assorbimento del ferro e per questo è molto utile bere succo d’arancia.

Nell’arancia troviamo ferro, calcio e fibre, oltre ai carboidrati e ai grassi.

I grassi presenti in questo agrume sono molto pochi, ma non sono assenti.

Lo yogurt è generalmente ricco di vitamina A, B1, B2, B3, B6, B12, C e J, ricordiamoci però che la vitamina B3 è nota anche come vitamina PP.

Non mancano proteine e sali minerali nello yogurt; troviamo infatti nello yogurt calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, zinco, fluoro, selenio e rame.

All’interno dell’olio d’oliva troviamo delle vitamine e i composti fenolici.

Arance per la maschera levigante all'arancia con yogurt e olio d'oliva

Vediamo ora come realizzare la nostra maschera levigante all’arancia con yogurt e olio d’oliva.

Ingredienti:

– 1 arancia;
– 2 cucchiai di yogurt bianco;
– 1 cucchiaino di olio di oliva.

Spremiamo un’arancia.

In una ciotola misceliamo il succo di un’arancia con due cucchiai di yogurt bianco e un cucchiaino di olio di oliva.

Una volta pronto il composto, usiamolo per massaggiare il viso.

Lascia dunque il tutto in posa per 5 minuti.

Al termine del tempo di applicazione rimuoviamo il tutto con dell’acqua.

Maschera antimpurità al pompelmo con acqua: ricetta

Buongiorno carissimi lettori e lettrici del mio adorato blog! Inizio con l’augurarvi una fantastica giornata, ma ora vediamo come preparare in pochissimi e semplici passi una maschera antimpurità al pompelmo con acqua.

Il succo di pompelmo, se diluito in acqua, favorisce la pulizia delle pelle impura ed aiuta a curare le micosi di pelle e unghie.

Questo delizioso agrume è perfetto per realizzare maschere di bellezza.

Tra i preziosi nutrienti che possiamo trovare nel pompelmo vi sono: i carboidrati, gli zuccheri, le proteine, il sodio, il potassio, il ferro, il calcio, il fosforo e le vitamine B1, B2, B3, A e C, ma troviamo anche molta acqua e le fibre.

Non mancano carotenoidi, flavonoidi, sali minerali in generale e licopene.

Per via della sua composizione, il pompelmo, è più indicato per il trattamento delle pelli grasse e dell’acne.

Il pompelmo possiede infatti proprietà antisettiche, antibatteriche, astringenti e antinfiammatorie.

Di questo frutto può essere sfruttata ogni parte: il succo è ottimo da bere, è perfetto per molte ricette e pure gli spicchi possono essere consumati da soli o all’interno di dolci e altri tipi di pietanze, dalla buccia si ricavano i canditi e preziose maschera di bellezza, pout pourri e molto altro ancora, in più i semi possono essere riciclati piantandoli per ottenere delle piantine, ma il pompelmo può essere pure impiegato nella realizzazione di profumi e tantissime altre cose.

Pompelmo per maschera antimpurità al pompelmo con acqua

Vediamo ora come realizzare la nostra maschera antimpurità al pompelmo con acqua.

Ingredienti:

– succo di pompelmo;
– acqua;

Misceliamo del succo di pompelmo e dell’acqua per realizzare la nostra maschera antimpurità al pompelmo con acqua.

Una volta diluito il succo di pompelmo, stendiamo la nostra maschera sul volto per rimuovere le impurità.

Questo composto può essere utilizzato anche per combattere le micosi delle unghie.

Al termine dell’applicazione dell maschera dobbiamo ricordarci di sciacquare la zona dove avevamo posato il liquido con dell’acqua, preferibilmente tiepida.

L’articolo su come realizzare una maschera antimpurità al pompelmo con acqua termina qui, buona giornata. A presto!

Maschera rassodante al succo di pompelmo con yogurt, yogurt con farina di riso e purea di carote: ricetta

Buon pomeriggio carissimi lettori e lettrici del blog! Oggi impareremo a realizzare una maschera rassodante al succo di pompelmo con yogurt, yogurt con farina di riso e purea di carote.

Grazie al succo di pompelmo otterremo un’azione antiossidante e antibiotica; il succo di pompelmo è infatti ricco di vitamina C e possiede interessanti proprietà.

I frutti del pompelmo sono molo ricchi di acqua, non mancano le fibre e tra i loro nutrienti vi sono i carboidrati, gli zuccheri, le proteine, il sodio, il potassio, il calcio, il ferro, il fosforo e le vitamine B1, B2, B3, A e C.

Troviamo dunque nel pompelmo in generale anche carotenoidi, flavonoidi, sali minerali e licopene.

Questo frutto risulta essere ideale per la realizzazione di maschere atte a combattere l’acne e da applicare su pelli grasse.

Gli acidi organici e gli antiossidanti offerti dal pompelmo possiedono dunque utili proprietà astringenti, antisettiche, antibatteriche, e antinfiammatorie.

Anche le carote sono ricche di vitamina C e contengono altre vitamine, tra cui la vitamina A e le vitamine B6 e K.

Non mancano potassio e manganese nelle carote.

Nello yogurt troviamo vari minerali, vitamine, tra cui le vitamine A, B1, B2, B3, B5, B6, B12, C e J.

La vitamine B3 è nota anche come vitamina PP e la vitamina B5 è conosciuta anche come vitamina W o acido pantotenico.

Pompelmo per la maschera rassodante al succo di pompelmo con yogurt, yogurt con farina di riso e purea di carote

Vediamo ora come realizzare la nostra maschera rassodante al succo di pompelmo con yogurt, yogurt con farina di riso e purea di carote.

Ingredienti:

– 1 cucchiaio di succo di pompelmo;
– 1 cucchiaio di purea di carota;
– 1 vasetto di yogurt;
– 1 vasetto di yogurt con farina di riso.

Mescoliamo bene tutti gli ingredienti in un recipiente come, ad esempio, una ciotola.

Possiamo miscelare il tutto in parti uguali, ma cercando sempre di ottenere un composto cremoso.

Applichiamo in seguito la nostra maschera sul viso, evitando il contorno occhi. La maschera può essere applicata anche sul collo.

Il tempo di posa è di circa 40 minuti.

La maschera rassodante al succo di pompelmo con yogurt, yogurt con farina di riso e purea di carote va rimossa con acqua tiepida.

L’articolo di questo pomeriggio termina qui, ma vi ricordo che nel sito potete trovare tante altre interessanti ricette. A presto!

Maschera detergente con buccia di pompelmo fai da te: ricetta

Buona serata carissimi lettori e lettrici del mio adorato blog! Questa sera impareremo a sfruttare gli scarti del pompelmo per realizzare una fantastica e utilissima maschera detergente con buccia di pompelmo fai da te.

Il pompelmo è un agrume ottimo da mangiare, da bere e da sfruttare nella realizzazione di maschere casalinghe.

Nel pompelmo possiamo trovare numerosi e utili nutrienti, tra cui: i carboidrati, gli zuccheri, le proteine, il sodio, il potassio, il ferro, il calcio, il fosforo e le vitamine B1, B2, B3, A e C.

Non mancano le fibre e un generoso quantitativo di acqua nel pompelmo.

Il pompelmo è un frutto ricco di antiossidanti, tra i quali, oltre alla vitamina C, spiccano carotenoidi, flavonoidi, sali minerali e licopene.

Le maschere viso a base di pompelmo sono generalmente adatte ad una pelle grassa o incline all’acne.

Gli acidi organici e gli antiossidanti contenuti nel pompelmo hanno utili proprietà astringenti, antisettiche, antibatteriche, e antinfiammatorie.

La buccia di questo frutto non è ottima solo come maschera detergente con buccia di pompelmo fai da te, ma risulta perfetta per la preparazione di canditi agli agrumi, di solo pompelmo o misti ad altri agrumi come il limone o l’arancia.

Le spremute di pompelmo sono invece un vero toccasana.

Pompelmo per la maschera detergente con buccia di pompelmo fai da te

Vediamo ora come realizzare in pochi e semplici passi la nostra maschera detergente con buccia di pompelmo fai da te.

Ingredienti:

– buccia del pompelmo.

Prendiamo un pompelmo ben maturo e sbucciamolo con cura.

Possiamo utilizzare gli spicchi del frutto per realizzare un dolce o un’altra maschera, ma possiamo anche spremere il pompelmo per berne il succo, per poi conservarne la buccia per la nostra maschera.

Una volta sbucciato il frutto, prendiamo la buccia e strofiniamola sull’epidermide.

Scegliamo i pezzi della misura che ci è più comoda.

La buccia del pompelmo può infatti essere impiegata direttamente sul viso, strofinandola delicatamente sulla pelle, allo scopo di detergerla in modo naturale, oppure con l’obiettivo di alleviare o eliminare il prurito, il fastidio causato dalle punture di zanzara, e le lievi infiammazioni cutanee.

Sarebbe meglio evitare di uscire subito dopo l’utilizzo di maschere al pompelmo e dobbiamo sempre ricordare che è meglio applicarle di sera.

Talvolta la pelle trattata con il pompelmo, che viene subito esposta al sole estivo, può irritarsi, complice anche l’inquinamento.

L’articolo termina qui, ma nel mio blog trovate tante altre ricette per utilissime maschere, comprese delle maschere in cui viene impiegato il succo del pompelmo! A presto!

Maschera al prezzemolo con limone, olio di oliva e cetriolo: ricetta

Buongiorno carissimi lettori e lettrici del blog! In questo articolo impareremo a realizzare una fantastica maschera al prezzemolo con limone, olio di oliva e cetriolo.

Il prezzemolo è ottimo per eliminare le macchie della pelle.

Grazie al prezzemolo possiamo ottenere un’azione cicatrizzante e il prezzemolo stimola naturalmente la produzione di collagene.

Non va nemmeno dimenticato che il prezzemolo, così come il limone, è ricco di vitamina C.

La nostra maschera sarà dunque un vero concentrato di vitamine!

Il cetriolo risulta utile contro la ritenzione idrica, contiene vitamine del gruppo B, tra cui la vitamina B1, B2, B3, B5 e B6, la vitamina C e la vitamina K.

Nel cetriolo troviamo anche utili sali minerali e altri preziosi nutrienti, tra cui: proteine, grassi, carboidrati, calcio, magnesio, potassio, fosforo, zinco, folati, betacarotene e criptoxantina; in più contiene fibre e un’ottima quantità d’acqua.

Una sostanza che caratterizza i cetrioli è l’acido tartarico, cioè un acido organico diprotico cristallino bianco, presente naturalmente in molte piante, tra cui l’uva e il tamarindo.

L’acido tartarico viene impiegato spesso come antiossidante e correttore di acidità nelle bevande e in alcuni alimenti.

Limone per maschera al prezzemolo con limone, olio di oliva e cetriolo

Vediamo ora come preparare la nostra maschera al prezzemolo con limone, olio di oliva e cetriolo.

Ingredienti:

– 5 rametti di prezzemolo;
– 5 gocce di succo di limone;
– olio di oliva;
– 3 fettine di cetriolo.

Prepariamo la nostra maschera unendo tutti gli ingredienti in un contenitore, in modo da ottenere un impasto piuttosto omogeneo.

Una volto pronto, applichiamo il composto sulla pelle del viso con l’aiuto di una garza o di un batuffolo di cotone.

Lasciamo agire il tutto per 10 minuti.

Risciacquiamo accuratamente con acqua tiepida al termine del tempo di posa.

Ripetendo l’operazione ogni sera o quasi, potremo notare dei miglioramenti nell’arco del tempo.

La ricetta per realizzare la maschera al prezzemolo con limone, olio di oliva e cetriolo termina qui, vi auguro una buona giornata. A presto!

Maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E: ricetta

Ciao carissimi lettori e lettrici! Quest’oggi impareremo a realizzare una maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E.

Il pompelmo è un frutto dissetante e ricco di vitamine.

Tra i nutrienti del pompelmo troviamo: carboidrati, zuccheri, proteine, sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, vitamina B1, B2, B3, A e C.

La vitamina B3 è nota anche come vitamina PP.

Nel pompelmo troviamo le fibre e molta acqua.

Il sale marino è una spezia indispensabile come conduttore neurologico, è utile contro la cellulite, le malattie della pelle e in caso di bronchiti.

Grazie alle sue proprietà, lo zucchero, trova impiego nell’industria alimentare anche nel campo della conservazione degli alimenti; difatti l’uso di zucchero, così come l’uso del sale e dell’alcol, determina negli alimenti un effetto simile alla sottrazione di acqua e ciò si traduce in un’azione conservante.

L’olio di cocco è ricco di acido laurico.

In dosi adeguate l’acido laurico può aiutare a contrastare numerosi problemi, e a contrastare alcuni virus, aiutando il sistema immunitario.

Pompelmo per la maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E

Vediamo ora come realizzare questa maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E.

Ingredienti:

– 1 cucchiaio di succo di pompelmo;
– 1 o 2 cucchiai di scorza di pompelmo grattugiata;
– 4 cucchiai di sale marino;
– 8 cucchiai di zucchero;
– 2 o 3 cucchiai di olio di cocco;
– 1 capsula di vitamina E.

Mischiamo bene insieme lo zucchero, il sale e la scorza di pompelmo, utilizzando un contenitore.

In seguito aggiungiamo al composto l’olio di cocco, il succo di pompelmo e il contenuto della capsula di vitamina E.

Non è obbligatorio aggiungere la capsula di vitamina E, ma è consigliato.

La maschera ricca di antiossidanti sarà pronta all’uso quando gli ingredienti risulteranno essere ben mescolati tra loro.

Questa maschera è l’ideale per il corpo, piuttosto che per il viso.

Applichiamo dunque sulla pelle umida la maschera e massaggiamo operando dei leggeri movimenti circolari.

Facciamo particolare attenzione alle zone eccessivamente secche del corpo.

Sarebbe meglio evitare di posare lo scrub sul viso poiché potrebbe risultare troppo aggressivo per la cute delicata.

Terminato il massaggio nelle aree del corpo desiderate, laviamo via il trattamento, così la nostra pelle risulterà subito più pulita, fresca, ringiovanita, liscia ed elastica.

Questo scrub corpo al pompelmo andrebbe utilizzato una o due volte a settimana.

Si può conservare il composto avanzato in un contenitore ermetico di vetro, in frigorifero, per un massimo di 2 settimane e si possono aumentare le dosi degli ingredienti per non dover preparare la maschera ogni volta, se si ha la possibilità di conservare al fresco la maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E.

L’articolo termina qui, carissimi lettori e lettrici. A presto!

Maschera allo yogurt con argilla, acqua, olio di salvia, sclarea ed essenza di melissa: ricetta

Buonasera carissimi lettori e lettrici del mio blog! In questa serata impareremo a sfruttare le proprietà di vari oli per creare una fantastica e rassodante maschera allo yogurt con argilla, acqua, olio di salvia, sclarea ed essenza di melissa.

Le principali proprietà della sclarea sono conosciute e apprezzate nel campo della cosmetica e della profumeria.

Va notato che l’olio essenziale di sclarea corrisponde alla nota aromatica dell’ambra vegetale.

In ambito medico questa pianta officinale aiuta ad alleviare i disturbi di stomaco e sta divenendo sempre più nota in qualità di pianta dalle straordinarie proprietà antinvecchiamento. La sclarea, così come i suoi estratti, fa bene ai capelli e viene impiegata anche nell’aroma terapia, per merito della sua deliziosa fragranza.

La sclarea ha un odore fruttato, ambrato e muschiato.

In aromaterapia e, in generale, nella fitoterapia, la melissa viene considerata un vero toccasana per la mente; viene considerata un rimedio naturale contro l’ansia, un toccasana contro lo stress e aiuta ad alleviare diversi disturbi di natura psicosomatica. Agisce velocemente e per questo viene solitamente considerata un ansiolitico naturale.

L’olio essenziale di melissa aiuta i processi digestivi e riequilibra il sistema ormonale femminile, rivelandosi così un utile rimedio alle sindrome premestruale; a quest’olio sono spesso associate proprietà sedative, analgesiche, rilassanti sulla muscolatura liscia e striata, di conseguenza viene considerato un antispastico naturale.

Lo yogurt possiede numerose utili proprietà.

Tra i tantissimi benefici che può apportare lo yogurt possiamo notare la sua capacità di riequilibrare la flora batterica intestinale, la possibilità di contribuire a prevenire numerosi problemi del fegato, per merito delle vitamine del gruppo B, e la capacità di aiutare a regolare la pressione arteriosa.

Nello yogurt, di solito, troviamo in quantità variabili vari sali minerali, tra cui: calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, zinco, fluoro, selenio e rame.

Non mancano le vitamine negli yogurt e possono essere ulteriormente arricchiti grazie all’aggiunta di frutta a pezzi o frullata.

Tra le vitamine presenti nello yogurt possiamo trovare le vitamine A, B1, B2, B3, B6, B12, C, J e PP (quest’ultima è nota anche come vitamina B3).

La niacina o vitamina B3 è essenziale per il regolare funzionamento del sistema nervoso.

Yogurt per la maschera allo yogurt con argilla, acqua, olio di salvia, sclarea ed essenza di melissa

Diamo ora un taglio alle chiacchiere! Vediamo ora come realizzare la nostra fantastica maschera allo yogurt con argilla, acqua, olio di salvia, sclarea ed essenza di melissa.

Ingredienti:

– 2 cucchiaini di argilla verde ventilata;
– 2 cucchiaini di yogurt intero;
– acqua;
– 2 o 3 gocce di olio essenziale di salvia;
– 2 o 3 gocce di olio essenziale di sclarea;
– 2 o 3 gocce di olio essenziale di melissa.

La nostra maschera viso fai da te allo yogurt servirà a rassodare, ma per farlo dovremo prima mischiare gli ingredienti sino ad ottenere un composto adatto ad essere steso sul viso.

Misceliamo dunque due cucchiaini di argilla verde ventilata con due cucchiaini di yogurt intero, due o tre gocce di olio essenziale di salvia, l’olio essenziale di sclarea e l’olio essenziale di melissa.

Aggiungiamo l’acqua, cercando di rendere l’impasto omogeneo e non troppo denso.

La maschera così ottenuta va lasciata sul viso per circa 5 minuti e poi la si può facilmente eliminare con una spugna bagnata.

La nostra maschera allo yogurt con argilla, acqua, olio di salvia, sclarea ed essenza di melissa può essere ripetuta una o due volte nell’arco della settimana, a seconda delle proprie esigenze.

Questa ricetta per rassodare il volto è terminata. Vi auguro una splendida serata. A presto!

Maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda: ricetta

Ciao carissimi lettori e lettrici del blog! Oggi andremo a vedere come realizzare una maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda.

Questa maschera lascerà un piacevole profumo sul nostro viso.

La maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda è molto delicata, oltre che profumatissima.

I petali di rosa sono noti per i loro poteri curativi.

I batteri periscono entrando in contatto con petali di rose fresche; la rosa ha infatti proprietà antibatteriche e antivirali, e viene usata per curare infezioni urinarie e diarrea.

L’acqua di rose aiuta a prevenire la formazione di rughe.

In antichità i medici usavano l’acqua delle rose per trattare i problemi dei nervi, le inalazioni di incenso di rose per trattare pazienti che soffrivano di problemi ai polmoni e davano estratti di petali di rose a pazienti che soffrivano di problemi di cuore e di reni.

I petali delle rose contengono vitamina C, carotene, vitamine del gruppo B e la vitamina K, che è essenziale per la emopoiesi.

Non mancano calcio, potassio, rame e iodio, tra i sali minerali presenti nelle rose.

Talvolta i petali di rosa possono alleviare anche i pruriti di origine allergica.

La polvere di petali di rosa secchi, mescolata con il miele, viene considerata un’efficace medicina contro le infiammazioni della bocca, le stomatiti e le paradontiti.

Rose per la maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda

Vediamo ora come preparare la nostra maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda.

Ingredienti:

– 50 grammi di mandorle;
– 3 cucchiai d’acqua;
– 1 tazza di argilla;
– 2 cucchiai di fiori secchi di lavanda;
– 2 cucchiai di petali di rosa essiccati.

Tritiamo finemente 50 grammi di mandorle, oppure prendiamo direttamente due cucchiai di farina di mandorle e uniamola a una tazza di argilla, che possiamo acquistare in erboristeria.

Mettiamo in un piccolo mortaio due cucchiai fiori secchi di lavanda e due di petali di rosa essiccati.

Chi ha la fortuna di avere una o più piante di rose, può essiccare i petali dei fiori ed utilizzarli in questa ed in altre fantastiche ricette di bellezza.

Con il mortaio tritiamo bene i fiori e uniamoli all’argilla con le mandorle.

Inseriamo per finire il tutto in un vasetto e all’occorrenza prendiamone circa tre cucchiaini, mettiamoli in una ciotola e aggiungiamo tre cucchiai d’acqua o di acqua di rose.

Stendiamo sulla pelle e lasciamo riposare fino a quando l’argilla non si sarà seccata; in seguito rimuoviamo la maschera con dell’acqua tiepida e otterremo una pelle morbidissima.

L’articolo su come realizzare una maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda termina qui. A presto!

1 2 3