Crea sito

Rughe

Maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda: ricetta

Ciao carissimi lettori e lettrici del blog! Oggi andremo a vedere come realizzare una maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda.

Questa maschera lascerà un piacevole profumo sul nostro viso.

La maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda è molto delicata, oltre che profumatissima.

I petali di rosa sono noti per i loro poteri curativi.

I batteri periscono entrando in contatto con petali di rose fresche; la rosa ha infatti proprietà antibatteriche e antivirali, e viene usata per curare infezioni urinarie e diarrea.

L’acqua di rose aiuta a prevenire la formazione di rughe.

In antichità i medici usavano l’acqua delle rose per trattare i problemi dei nervi, le inalazioni di incenso di rose per trattare pazienti che soffrivano di problemi ai polmoni e davano estratti di petali di rose a pazienti che soffrivano di problemi di cuore e di reni.

I petali delle rose contengono vitamina C, carotene, vitamine del gruppo B e la vitamina K, che è essenziale per la emopoiesi.

Non mancano calcio, potassio, rame e iodio, tra i sali minerali presenti nelle rose.

Talvolta i petali di rosa possono alleviare anche i pruriti di origine allergica.

La polvere di petali di rosa secchi, mescolata con il miele, viene considerata un’efficace medicina contro le infiammazioni della bocca, le stomatiti e le paradontiti.

Rose per la maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda

Vediamo ora come preparare la nostra maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda.

Ingredienti:

– 50 grammi di mandorle;
– 3 cucchiai d’acqua;
– 1 tazza di argilla;
– 2 cucchiai di fiori secchi di lavanda;
– 2 cucchiai di petali di rosa essiccati.

Tritiamo finemente 50 grammi di mandorle, oppure prendiamo direttamente due cucchiai di farina di mandorle e uniamola a una tazza di argilla, che possiamo acquistare in erboristeria.

Mettiamo in un piccolo mortaio due cucchiai fiori secchi di lavanda e due di petali di rosa essiccati.

Chi ha la fortuna di avere una o più piante di rose, può essiccare i petali dei fiori ed utilizzarli in questa ed in altre fantastiche ricette di bellezza.

Con il mortaio tritiamo bene i fiori e uniamoli all’argilla con le mandorle.

Inseriamo per finire il tutto in un vasetto e all’occorrenza prendiamone circa tre cucchiaini, mettiamoli in una ciotola e aggiungiamo tre cucchiai d’acqua o di acqua di rose.

Stendiamo sulla pelle e lasciamo riposare fino a quando l’argilla non si sarà seccata; in seguito rimuoviamo la maschera con dell’acqua tiepida e otterremo una pelle morbidissima.

L’articolo su come realizzare una maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda termina qui. A presto!

Maschera antinvecchiamento con albicocca: ricetta

Buon pomeriggio amanti delle albicocche! Ebbene si, oggi andremo a vedere come realizzare una deliziosa ed estiva maschera antinvecchiamento con albicocca.

Grazie alla vitamina A, contenuta nelle albicocche, andremo a ringiovanire la nostra pelle.

Questa maschera antinvecchiamento con albicocca leviga la pelle, aiuta a ridurre le rughe e può diventare ancora più idratante aggiungendo del miele.

Le albicocche sono ricche di licopene, betacarotene, minerali, vitamina A e C.

Tra i minerali presenti nelle albicocche vi sono: potassio, fosforo, sodio, ferro e calcio.

Questi frutti sono anche un ottimo alleato contro il colesterolo LDL e per questo non possono mancare sulla tavola.

La maschera che andremo a preparare è commestibile.

Albicocche per maschera antinvecchiamento con albicocca

Vediamo ora come preparare la nostra buonissima maschera antinvecchiamento con albicocca.

Ingredienti:

– 2 albicocche.

Iniziamo la preparazione della maschera sbucciando e schiacciando finemente la polpa di due albicocche ben mature.

Una volta ottenuta la nostra purea applichiamo il risultato sul viso.

Dopo 10 minuti dall’applicazione della maschera antinvecchiamento con albicocca risciacquiamo la pelle con acqua tiepida.

Anche questa deliziosa ricetta commestibile è terminata.

Posso aggiungere riguardo alle albicocche che, questo delizioso frutto, era ritenuto un prezioso alleato per la fertilità in antichità. Ciò ha un fondo di verità, poiché effettivamente nelle albicocche troviamo dei minerali indispensabili per la produzione di alcuni ormoni sessuali, ma le donne cinesi mangiavano albicocche per favorire la fertilità già da prima che le conoscenze moderne lo confermassero parzialmente. Certo le albicocche non curano l’infertilità, ma offrono preziosi nutrienti utili alla prevenzione.

Non esitate a pormi qualunque domanda riguardo l’articolo, se ne avete. Risponderò volentieri fornendo chiarimenti. A presto!

Mousse di Karité alla Lavanda: recensione

Buongiorno cari lettori e care lettrici del blog! Oggi andremo a vedere quali sono le qualità del prodotto Mousse di Karité alla Lavanda presente sul sito Fleur de Lune.

Fleur de Lune deve la sua nascita ad una ragazza americana dalla pelle sensibile e amante dell’ambiente, che si è trasferita in Italia, precisamente in Valle d’Aosta.

Leann, fondatrice di Fleur de Lune, ha iniziato a creare dei prodotti naturali utilizzando tecniche artigianali. Nel momento in cui Leann si rese conto che il suo amore per la natura e le sue esigenze erano condivise da molte persone, espanse la linea e finì per coinvolgere Denise nella sua avventura.

Fleur de Lune si afferma dunque come una vera e propria linea di cosmetici, pensata per tutte quelle persone che hanno la pelle sensibile e amano i prodotti naturali.

Grazie all’impegno di queste ragazze, oggi i prodotti naturali di Fleur de Lune sono presenti in vari siti e anche in numerosi punti vendita fisici, sia in Valle d’Aosta, sia nel resto d’Italia. Attualmente tra i punti di rivendita compaiono erboristerie e farmacie, ma non sono gli unici luoghi dove trovare questi cosmetici.

Prima  di passare alla recensione del prodotto vorrei velocemente riportare una citazione di quanto è scritto nelle Info di Fleur de Lune:

“Crediamo che sia necessario sostenere le piccole economie locali e per questo acquistiamo, ogni volta possibile, materie prime a chilometro zero quali calendula, camomilla, rosmarino, timo, miele, cera d’api, latte di capra e vino da piccoli agricoltori valdostani, che li producono secondo le tecniche tradizionali tramandate da generazioni”.

Penso siano idee condivisibili da molti e ritengo che questa semplice affermazione ben sintetizzi l’intera filosofia su cui regge Fleur de Lune.

Mousse di Karité alla Lavanda

Vediamo ora com’è il prodotto Mousse di Karité alla Lavanda offerto da Fleur de Lune.

Il costo di questa mousse è di 12,00 euro, contiene 115 grammi di prodotto e ha una confezione molto classica, dalla forma comune, di facile chiusura e al tempo stesso elegante e discreta.

Vi riporto la descrizione fornita sul sito di Fleur de lune:

“Un piacere 100% naturale per la pelle secca. Il burro di karitè, famoso per le sue proprietà idratanti, antirughe e per l’azione riparatrice, è combinato con olio di mandorle dolci, olio di cocco, e vitamina  e profumato con olio essenziale di lavanda. Il risultato è una mousse cremosa da utilizzare dopo il bagno, in particolare sulle gambe”.

Tra gli ingredienti della nostra Mousse di Karité alla Lavanda troviamo:

Butyrospermum Parkii, Prunus Dulcis, Caprylic/Capril Triglyceride, Tocopherol, Lavandula Angustifolia Oil, Limonene*, Linalool* (*naturalmente contenuti negli oli essenziali).

Mousse di Karité alla Lavanda e contenuto

La nostra mousse andrebbe applicata sulla pelle ancora umida, bagnata, idealmente dopo una doccia o un bagno rilassante. Questo prodotto è pensato per essere usato sulle gambe e renderle morbide, tuttavia può essere utilizzato sul resto del corpo ed è ottimo contro le screpolature.

Dopo il trattamento la pelle non rimane unta.

La Mousse di Karité alla Lavanda idrata realmente. La possibilità di applicare questa crema dalla consistenza di una mousse direttamente sulla pelle bagnata fa risparmiare tempo: non dovremo preoccuparci di lasciar asciugare bene le gambe dopo la doccia o il bagno, ma potremo passare subito all’applicazione delle nostra mousse idratante profumata alla lavanda.

Amo l’odore della lavanda e trovo che sia l’ideale dopo un bagno rilassante o una doccia: aiuta a rilassarsi ancora di più, inoltre concilia il sonno ed è perfetto per chi, come me, a volte si lava molto tardi e si appisola a letto. Dormirete benissimo, specie ora che è estate e non è questione di vita o di morte asciugarsi alla perfezione i capelli.

La confezione, come accennavo, è di forma classica, ma è molto elegante, i colori sono delicati e vanno dal lilla al viola, passando per il bianco.

Il contenuto si conserva alla perfezione nella sua confezione e consiglio di riporre il tutto in un luogo fresco, ma non freddo, per non indurire la mousse. In qualunque caso, anche se dovesse raffreddarsi, la mousse si scalda in fretta una volta a contatto con la temperatura corporea e, a prescindere dal fatto che fosse gelida o a temperatura ambiente, si assorbe e si liquefa in poco tempo, rendendo la pelle visibilmente più idratata e nutrita; difatti tra i tanti pregi di questa mousse troviamo un apprezzabile apporto di vitamina E.

La consistenza della crema ben conservata è davvero quella di una soffice mousse e il colore è chiaro, ma non bianco.

Nonostante la mousse, appena inizia a sciogliersi, diviene dall’aspetto oleoso, non lascia affatto la pelle unta ed è di facile assorbimento, in più ha un buon odore di lavanda. L’odore non è troppo persistente, è piuttosto delicato e dopo un po’ svanisce. Il fatto che il profumo non permanga in eterno può sia essere visto come un pregio, che come un difetto.

In sintesi questa mousse è senza dubbio l’ideale per chi possiede una pelle lievemente secca o anche molto secca e screpolata, è un fantastico prodotto idratante e nutre bene l’epidermide. Non lo reputo essenziale per chi possiede un tipo di pelle grassa e già ben idratata, ma è perfetto per chi si trova nella condizione opposta e migliora molto l’aspetto delle pelli normali, senza particolari esigenze, senza renderle untuose come avviene purtroppo nel caso di altre creme.

La crema ideale per chi vuole concedersi un trattamento rilassante è senza dubbio questa.

Aggiungo una piccola curiosità: poiché la lavanda possiede fantastiche doti rilassanti, un tempo la si utilizzava nella produzione di bambole per bambini, così da conciliarne il sonno grazie al profumo.

Possiamo scegliere di sfruttare questa mousse anche dopo la depilazione; poiché idrata bene, è perfetta anche per questo genere di uso.

Il prodotto è facile da stendere, fa ciò che promette, non ho particolari critiche da muovere essendo la questione del profumo prettamente soggettiva e legata ai gusti personali: se amate gli odori delicati e che gradualmente svaniscono l’amerete, se siete per gli odori forti e eternamente persistenti no.

Il profumo di lavanda si sente davvero, quindi se vi piace questo aroma vi piacerà anche l’odore della Mousse di Karité alla Lavanda proposta da Fleur de Lune.

Vi invito a scrivermi nei commenti cosa pensate di questa mousse delicata e idratante.

L’articolo termina qui, ci tengo a ricordare che nel blog trovate tanti altri contenuti e vi auguro un buon proseguimento della mattinata. A presto!

Maschera viso con arancia, farina e yogurt: ricetta

Buonasera ragazzi e ragazze! Vediamo subito come realizzare una maschera viso con arancia, farina e yogurt.

La nostra maschera è perfetta per ridurre le rughe e grazie all’arancia è ricca di vitamine.

Grazie a questa maschera viso con arancia, farina e yogurt otterremo una pelle luminosa, più tonica e contrasteremo i segni della stanchezza.

Questo genere di maschera è poco adatta alle pelli molto delicate o facilmente irritabili.

Arancia per maschera viso con arancia, farina e yogurt

Vediamo ora come preparare la nostra maschera viso con arancia, farina e yogurt.

Ingredienti:

– 1 arancia;
– 2 cucchiaini di farina;
– 1 cucchiaio di yogurt bianco.

Iniziamo con lo sbucciare la nostra arancia, di cui ci servirà la polpa degli spicchi.

Togliamo dunque la pelle degli spicchi, riduciamo il contenuto in poltiglia e poi mescoliamolo con lo yogurt e la farina.

Cerchiamo di ottenere un composto omogeneo mescolando.

Stendiamo la maschera appena pronta, lasciandola in posa per 10 o 15 minuti.

Terminata l’applicazione puliamo il viso con acqua tiepida.

Ora che la ricetta è terminata vi auguro una buona serata o una buona nottata, a seconda dei vostri programmi… A presto!

Maschera al limone con yogurt bianco, miele e tuorlo d’uovo: ricetta

Buonasera ragazzi e ragazze! Questa sera vedremo come realizzare una maschera al limone con yogurt bianco, miele e tuorlo d’uovo.

Il nostro trattamento servirà a: ridurre le macchie scure dell’epidermide, purificare la pelle, attenuare le rughe e eliminare, almeno in parte, l’acne.

Questa ricetta è di semplice realizzazione, ma richiede diversi ingredienti. Per fortuna il necessario per la maschera è facilmente reperibile in qualunque supermercato o negozio alimentare.

Limoni per la maschera al limone con yogurt bianco, miele e tuorlo

Vediamo ora come realizzare una maschera al limone con yogurt bianco, miele e tuorlo d’uovo.

Ingredienti:

– 1 albume d’uovo;
– 3 cucchiaini di yogurt bianco;
– 3 cucchiai di miele;
– 3 cucchiai di succo di limone.

Premesso che il succo di limone dovrebbe essere freschissimo, vediamo ora come preparare la nostra maschera idonea anche a contrastare l’acne.

Iniziamo con lo sbattere in un contenitore il nostro albume d’uovo, per poi andare ad aggiungere uno per volta gli altri ingredienti.

Dunque aggiungiamo lo yogurt bianco, il miele e poi il nostro succo di limone fresco.

Mescoliamo il tutto sino ad ottenere un composto omogeneo, cosa spesso prevista nelle ricette delle maschere, anche se non sempre è così.

Terminata la preparazione possiamo spalmare la nostra crema sul viso.

Il tempo di posa è di 15 minuti, al termine dei quali potremo sciacquarci il viso con acqua tiepida.

Il nostro trattamento è perfetto per purificare la pelle e combattere i brufoli.

L’articolo sulla maschera al limone con yogurt bianco, miele e tuorlo d’uovo è terminato. Buona serata. A presto!

Maschera al curry con zucchero, limone, aceto di mele, noce moscata e cannella: ricetta

Ciao a tutti cari lettori e lettrici del blog! Oggi andremo a vedere come preparare una maschera ayurvedica, cioè una maschera al curry con zucchero, limone, aceto di mele, noce moscata e cannella.

Forse alcuni di voi, carissimi lettori e lettrici, si chiederanno quale sia il significato di ayurvedica…

Ebbene, la medicina ayurvedica consiste, in breve, nell’impiego di ingredienti naturali e semplici. Essa viene praticata per tradizione in India, in teoria i prodotti utilizzati dovrebbero essere anche biologici.

Questa maschera per il viso ayurvedica è perfetta per la pelle: elimina i brufoli, attenua le rughe della pelle, sana le lesioni, dona luminosità e rimuove le screpolature.

Gli ingredienti per questa ricetta li possiamo reperire in un supermercato o in erboristeria.

Curry per maschera al curry con zucchero, limone, aceto di mele, noce moscata e cannella

Vediamo ora come preparare la nostra maschera al curry con zucchero, limone, aceto di mele, noce moscata e cannella.

Ingredienti:

– 3 o 4 cucchiaini di zucchero;
– 1 cucchiaino di aceto di mele;
– 1 cucchiaino di curry;
– 1 cucchiaino e mezzo di cannella;
– 1 cucchiaino e mezzo di noce moscata in polvere;
– alcune gocce di limone.

Versiamo in una ciotola i nostri ingredienti, scegliendo preferibilmente alimenti biologici. Mischiamo tre o quattro cucchiaini di zucchero con la cannella, il curry, la noce moscata, l’aceto di mele e per finire il limone.

Il nostro impasto va mescolato sino ad ottenere un impasto omogeneo, privo di grumi.

L’impasto deve restare piuttosto denso, quindi non esagerate con le gocce di limone.

In seguito aggiungiamo poco a poco dell’acqua per rendere l’impasto più cremoso.

La crema per la maschera, una volta pronta, va lasciata a riposo.

Il momento ideale per applicare la maschera è la sera, prima di andare a dormire. Dobbiamo detergere il nostro viso con dell’acqua prima di stendere il composto; dopo aver lasciato un panno inumidito per circa 3 minuti sulla pelle, potremo passare alla stesura.

La maschera va stesa massaggiando e deve restare in posa per circa un’ora.

Per ottenere un volto visibilmente più luminoso è utile sciaquare via la maschera detergendo in aggiunta il volto con dell’acqua di rose.

La ricetta per la maschera al curry con zucchero, limone, aceto di mele, noce moscata e cannella è terminata. Vi saluto, vi auguro una fantastica serata e vi invito a continuare a seguirmi. A presto!

Maschera esfoliante con kiwi e yogurt fai da te: ricetta

Buon pomeriggio cari lettori e lettrici, questo pomeriggio vi propongo una semplice e veloce maschera esfoliante con kiwi e yogurt per il viso.

Il kiwi è un frutto verde ricco di vitamina C e preziosi semini, mentre lo yogurt contiene prezioso acido lattico, utile per questo tipo di maschera esfoliante con kiwi e yogurt.

Ricordate che questa maschera è commestibile: possiamo mangiarla poiché è del tutto naturale e contiene solo alimenti naturali, commestibili e se vogliamo anche biologici, difatti possiamo scegliere di utilizzare uno yogurt biologico per questa ricetta, tuttavia non è indispensabile.

La nostra maschera è pensata per avere proprietà esfolianti, leviganti e sbiancanti.

Lo scopo di questa maschera esfoliante con kiwi e yogurt è lasciare la pelle liscia, luminosa, nutrita, pulita e favorire il ricambio cellulare.

Frutta mista e maschera esfoliante con kiwi e yogurt

Vediamo ora come preparare questa invitante e commestibile maschera esfoliante con kiwi e yogurt fai da te.

Ingredienti:

– 1/2 kiwi;
– 1 cucchiaio di yogurt.

Mescoliamo il nostro mezzo kiwi ben maturo ad un cucchiaio di yogurt, avendo cura di utilizzare solo la polpa del nostro prezioso frutto ricco di vitamine.

Stendiamo l’impasto solo dopo averlo reso omogeneo, per lasciarlo in posa per circa 15 o 20 minuti.

Al termine del tempo di posa dovremo pulire il viso con acqua tiepida, facendo attenzione ad asciugare il viso tamponando dolcemente l’epidermide con un panno pulito.

Per altre ricette a base di kiwi vi basta sfogliare il mio sito adibito a blog.

Usate anche i tag: scoprirete tante ricette per maschere simili a questa maschera esfoliante con kiwi e yogurt.

Vi anticipo alcune proprietà del kiwi, che conosceremo meglio ricetta dopo ricetta. Il kiwi è ricco di: potassio, rame, ferro, vitamina E, vitamina C, vari minerali e altre vitamine. Questo frutto è pure ricco di fibre, ha proprietà antiossidanti, antisettiche e antianemiche.

Il kiwi può aiutare a regolare la funzionalità cardiaca e la pressione arteriosa. Ha pure doti diuretiche, rinfrescanti, dissetanti, aiuta a proteggere le pareti vascolari e potenzia le difese immunitarie.

Ricordate che alcune persone sono allergiche al kiwi; quindi fate molta attenzione e testate il prodotto su piccole aree di pelle, prima di stendere la maschera o d’ingerirla. Potete rivolgervi ad un allergologo per determinare a quali alimenti siete allergici.

Questa gustosa ricetta è terminata, se vi venisse fame non abbiate timore di assaggiarla, tanto è commestibile. Buon pomeriggio e buon pranzo. A presto!

Maschera fai da te ringiovanente al kiwi con le mandorle: ricetta

Buongiorno a tutti i miei lettori e lettrici! Oggi “parleremo” di come preparare una maschera fai da te ringiovanente al kiwi con le mandorle e vi fornirò sotto i dettagli della ricetta.

Il kiwi è un tipo di frutto commestibile ricco di acidi grassi essenziali e di preziosi antiossidanti.

Questo verde frutto rinfrescante contiene dosi molto elevate di vitamina C, quasi il doppio di quante mediamente ne ha il limone. L’uso di questo frutto è indicato per migliorare l’elasticità, combattere i radicali liberi, contrastare le rughe e esfoliare la palle, grazie soprattutto ai suoi acidi.

Le mandorle sono anch’esse ricche di sostanze antiossidanti, in particolare di vitamina E. Grazie ai loro effetti benefici, le mandorle, aiutano a mantenere la pelle bella e in salute, contrastano le rughe e favoriscono la riparazione della cute danneggiata.

La nostra maschera fai da te ringiovanente al kiwi con le mandorle è dunque prima di tutto una maschera dalle notevoli proprietà antiossidanti, grazie per l’appunto alle vitamine E e C.

Kiwi della maschera fai da te ringiovanente al kiwi con le mandorle

Vediamo ora come preparare la nostra maschera fai da te ringiovanente al kiwi con le mandorle.

Ingredienti:

– 10 mandorle;
– 1/2 kiwi maturo.

Facciamo la nostra maschera fai da te ringiovanente al kiwi con le mandorle iniziando con il mettere in ammollo le mandorle per una notte.

Frulliamo le nostre mandorle il giorno successivo e aggiungiamo  la polpa di mezzo kiwi maturo, per poi riprendere a frullare il composto per la maschera fai da te ringiovanente al kiwi con le mandorle.

Appena otteniamo un impasto spalmabile, non ci resta che usare o conservare la nostra crema per maschere. Possiamo stendere la maschera esercitando piccoli movimenti circolari con le dita, massaggiando e facendo a coprire in modo uniforme il volto. 

Il tempo di posa è di circa 15 o 20 minuti, a seconda delle esigenze.

Al termine della posa possiamo sciacquare il viso con acqua tiepida, per poi finire con l’asciugarlo usando un asciugamano pulito.

Grazie per essere stati con me, questa ricetta e le relative istruzioni d’uso è terminata, quindi vi saluto e vi auguro una splendida mattinata. Ciao. A presto!

Maschera idratante al ribes: ricetta

Ciao cari lettori e care lettrici! Ora impareremo a preparare una fantastica maschera naturale idratante al ribes.

Questa maschera che andremo a vedere è in realtà molto semplice, ma può essere arricchita con il succo di altri frutti, per esempio del limone, che è ricco di vitamina C.

Applicando la polpa del ribes sul volto otterremo una maschera naturale con un’azione antinfiammatoria e idratante, utile anche per le scottature, specie ora che è iniziata l’estate; difatti oggi è il primo giorno d’estate nel nostro emisfero.

L’uso del ribes nelle maschere può essere l’ideale per chi presenta alcuni problemi della pelle: è molto indicato per chi ha una pelle matura, per chi soffre di punti neri, per le pelli grasse, per contrastare le smagliature, le macchie scure, le rughe, l’acne e molto altro.

frutta estiva ribes bianco ribes nero ribes rosso more lamponi e mirtilli

Vediamo ora come preparare la nostra maschera naturale idratante per il viso con il solo ribes.

Ingredienti:

– ribes.

In questa ricetta la quantità del ribes è a piacere, poiché potete scegliere di fare una maschera per tutto il viso, per solo alcune zone o di farne abbastanza per poterla conservare e riutilizzare più volte.

Estraiamo la polpa del ribes per preparare la nostra maschera idratante.

Non è necessario altro che la polpa del ribes per questa maschera, ma possiamo arricchirla a piacere con la polpa o il succo di altri frutti, ovviamente in base alle proprietà che ci servono.

Applichiamo direttamente la polpa del ribes rosso, nero o bianco sul volto per idratare la nostra epidermide. Per questa ricetta consiglio il ribes rosso, ma anche gli altri frutti apportano numerosi e interessanti benefici grazie alle loro proprietà.

Ricordate di usare questa maschera per il viso per lenire eventuali scottature, se vi dovesse capitare di ustionarvi lievemente la cute.

Con questo articolo abbiamo finito, vi auguro una splendida giornata e resto in attesa dei vostri commenti. A presto!

Maschera rivitalizzante anti-età alle ciliegie con miele: ricetta

Buon mercoledì cari lettori e lettrici! Oggi andremo a vedere come preparare una maschera rinfrescante e revitalizzante con preziosi effetti anti-età.

Le ciliegie sono piccoli frutti rossi, ricchi d’acqua, di vitamine e gustosi che di solito compaiono sulla nostra tavola da maggio a luglio.

Tra le tante proprietà delle ciliegie troviamo dei principi attivi contenuti nella polpa che aiutano a mantenere la pelle giovane, favorendo la formazione del collagene, ma anche svolgendo azioni emollienti, antinvecchiamento e rivitalizzanti.

Il miele è un super alimento con benefici sulla digestione, l’intestino, la glicemia e le difese immunitarie.

Sembra che il miele abbia anche notevoli proprietà benefiche per il nostro organismo, infatti recenti studi sembrano confermare la sua capacità di ripulire le arterie grazie al trealosio.

Ciliegie e succo di ciliegie per la maschera antinvecchiamento

Passiamo ora alla preparazione della nostra maschera rivitalizzante alle ciliegie con il miele.

Ingredienti:

– 20 ciliegie mature o amarene;
– 3 cucchiaini di miele.

Laviamo le ciliegie con acqua fredda e poi asciughiamo il tutto con un panno pulito.

Eliminiamo il picciolo, per poi aprirle e asportare il nocciolo, siccome non ci servirà per questa ricetta della maschera rivitalizzante alle ciliegie.

Schiacciamo con cura le ciliegie per poi mescolarle al miele, finché otterremo un impasto omogeneo, ma non troppo liquido. Dovremo ottenere una crema densa e uniforme.

La crema ottenuta può essere spalmata sul viso struccato e va lasciata in posa 30 minuti.

Come sempre sciacquate bene la pelle trascorso il tempo di posa della maschera.

Questo articolo è terminato, vi auguro un buon primo giorno d’estate, se vi trovate nel mio stesso emisfero e vi ricordo che potete leggere molte altre ricette di maschere nel mio blog, se questa non è di vostro gusto o non è adatta alla vostra pelle. A presto!