Crea sito

Sali minerali

Maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d’arancio: ricetta

Ciao a tutti carissimi lettori e lettrici del blog! In questo articolo impareremo a creare una fantastica maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d’arancio.

L’olio essenziale dei fiori di arancio è adatto alla cura di tutte le pelli, in particolare alla cura di quelle più sensibili e secche.

I fiori d’arancio sono legati all’amore e alla purezza, forse a causa del simbolismo che deriva dai petali bianchi; anticamente i fiori d’arancio venivano impiegati per confezionare la coroncina che cingeva il capo delle spose durante le nozze, come simbolo della loro verginità.

Dal profumo caldo, dolce e floreale l’olio essenziale di fiori d’arancio è ottenuto solitamente tramite enflourage dei fiori di arancio amaro.

Esistono molecole di sintesi con cui spesso viene sostituito l’olio di fiori d’arancio, per questioni economiche, ma il risultato non è sempre all’altezza dell’originale.

Lo zucchero di canna contiene sali minerali, vitamine e ha meno calorie dello zucchero bianco.

Il miele è stato considerato nei secoli come un vero e proprio farmaco, perfetto da impiegare in diverse occasioni per la prevenzione e la cura di piccoli disturbi di salute.

Tra le proprietà del miele troviamo un alto contenuto di antiossidanti, proprietà antibiotiche, antinfiammatorie, il miele ha la capacità di contribuire alla cura dell’acne e possiede effetti sedativi sulla tosse.

In linea di massima il miele è composto da zuccheri semplici, enzimi, vitamine, minerali, oligoelementi, antiossidanti, acqua, polline e sostanze antibatteriche.

Nel miele troviamo fruttosio e glucosio.

Per scoprire se il nostro miele è puro frutto del lavoro delle api, oppure se è stato adulterato, possiamo prestare attenzione ad alcuni semplici particolari.

Deve cristallizzare il miele delle api, non deve risultare appiccicoso come colla e non deve contenere troppa acqua.

Un miele non adulterato non dovrebbe inzuppare una fetta di pane e nemmeno incollare, in più dovrebbe cristallizzarsi quando viene lasciato a temperatura ambiente per diverso tempo.

Esistono diversi tipi di miele e possono essere multifloreali o uniflorali.

Nella farina di riso troviamo l’acqua in piccole quantità, le proteine, i sali minerali, i grassi in scarsa quantità e i carboidrati.

Fiori per la maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d'arancio

Vediamo ora come realizzare la nostra maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d’arancio.

Ingredienti:

– 2 cucchiaini di zucchero di canna;
– 1 cucchiaino di farina di riso;
– 5 gocce di olio essenziale ai fiori d’arancio;
– 3 cucchiai di miele.

In una ciotola mescoliamo tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto granuloso, ma compatto.

Stendiamo quindi la maschera sul volto evitando il contorno occhi e strofiniamo con i polpastrelli delle dita le zone più esposte del viso, prestando particolare attenzione a naso, mento e fronte.

Proseguiamo nell’operazione per almeno 5 minuti e la nostra pelle tornerà ad essere luminosa e pulita!

Al termine del trattamento sciacquiamo il volto.

L’articolo termina qui. A presto e buona estate!

Maschera allo yogurt con argilla, acqua, olio di salvia, sclarea ed essenza di melissa: ricetta

Buonasera carissimi lettori e lettrici del mio blog! In questa serata impareremo a sfruttare le proprietà di vari oli per creare una fantastica e rassodante maschera allo yogurt con argilla, acqua, olio di salvia, sclarea ed essenza di melissa.

Le principali proprietà della sclarea sono conosciute e apprezzate nel campo della cosmetica e della profumeria.

Va notato che l’olio essenziale di sclarea corrisponde alla nota aromatica dell’ambra vegetale.

In ambito medico questa pianta officinale aiuta ad alleviare i disturbi di stomaco e sta divenendo sempre più nota in qualità di pianta dalle straordinarie proprietà antinvecchiamento. La sclarea, così come i suoi estratti, fa bene ai capelli e viene impiegata anche nell’aroma terapia, per merito della sua deliziosa fragranza.

La sclarea ha un odore fruttato, ambrato e muschiato.

In aromaterapia e, in generale, nella fitoterapia, la melissa viene considerata un vero toccasana per la mente; viene considerata un rimedio naturale contro l’ansia, un toccasana contro lo stress e aiuta ad alleviare diversi disturbi di natura psicosomatica. Agisce velocemente e per questo viene solitamente considerata un ansiolitico naturale.

L’olio essenziale di melissa aiuta i processi digestivi e riequilibra il sistema ormonale femminile, rivelandosi così un utile rimedio alle sindrome premestruale; a quest’olio sono spesso associate proprietà sedative, analgesiche, rilassanti sulla muscolatura liscia e striata, di conseguenza viene considerato un antispastico naturale.

Lo yogurt possiede numerose utili proprietà.

Tra i tantissimi benefici che può apportare lo yogurt possiamo notare la sua capacità di riequilibrare la flora batterica intestinale, la possibilità di contribuire a prevenire numerosi problemi del fegato, per merito delle vitamine del gruppo B, e la capacità di aiutare a regolare la pressione arteriosa.

Nello yogurt, di solito, troviamo in quantità variabili vari sali minerali, tra cui: calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, zinco, fluoro, selenio e rame.

Non mancano le vitamine negli yogurt e possono essere ulteriormente arricchiti grazie all’aggiunta di frutta a pezzi o frullata.

Tra le vitamine presenti nello yogurt possiamo trovare le vitamine A, B1, B2, B3, B6, B12, C, J e PP (quest’ultima è nota anche come vitamina B3).

La niacina o vitamina B3 è essenziale per il regolare funzionamento del sistema nervoso.

Yogurt per la maschera allo yogurt con argilla, acqua, olio di salvia, sclarea ed essenza di melissa

Diamo ora un taglio alle chiacchiere! Vediamo ora come realizzare la nostra fantastica maschera allo yogurt con argilla, acqua, olio di salvia, sclarea ed essenza di melissa.

Ingredienti:

– 2 cucchiaini di argilla verde ventilata;
– 2 cucchiaini di yogurt intero;
– acqua;
– 2 o 3 gocce di olio essenziale di salvia;
– 2 o 3 gocce di olio essenziale di sclarea;
– 2 o 3 gocce di olio essenziale di melissa.

La nostra maschera viso fai da te allo yogurt servirà a rassodare, ma per farlo dovremo prima mischiare gli ingredienti sino ad ottenere un composto adatto ad essere steso sul viso.

Misceliamo dunque due cucchiaini di argilla verde ventilata con due cucchiaini di yogurt intero, due o tre gocce di olio essenziale di salvia, l’olio essenziale di sclarea e l’olio essenziale di melissa.

Aggiungiamo l’acqua, cercando di rendere l’impasto omogeneo e non troppo denso.

La maschera così ottenuta va lasciata sul viso per circa 5 minuti e poi la si può facilmente eliminare con una spugna bagnata.

La nostra maschera allo yogurt con argilla, acqua, olio di salvia, sclarea ed essenza di melissa può essere ripetuta una o due volte nell’arco della settimana, a seconda delle proprie esigenze.

Questa ricetta per rassodare il volto è terminata. Vi auguro una splendida serata. A presto!

Maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda: ricetta

Ciao carissimi lettori e lettrici del blog! Oggi andremo a vedere come realizzare una maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda.

Questa maschera lascerà un piacevole profumo sul nostro viso.

La maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda è molto delicata, oltre che profumatissima.

I petali di rosa sono noti per i loro poteri curativi.

I batteri periscono entrando in contatto con petali di rose fresche; la rosa ha infatti proprietà antibatteriche e antivirali, e viene usata per curare infezioni urinarie e diarrea.

L’acqua di rose aiuta a prevenire la formazione di rughe.

In antichità i medici usavano l’acqua delle rose per trattare i problemi dei nervi, le inalazioni di incenso di rose per trattare pazienti che soffrivano di problemi ai polmoni e davano estratti di petali di rose a pazienti che soffrivano di problemi di cuore e di reni.

I petali delle rose contengono vitamina C, carotene, vitamine del gruppo B e la vitamina K, che è essenziale per la emopoiesi.

Non mancano calcio, potassio, rame e iodio, tra i sali minerali presenti nelle rose.

Talvolta i petali di rosa possono alleviare anche i pruriti di origine allergica.

La polvere di petali di rosa secchi, mescolata con il miele, viene considerata un’efficace medicina contro le infiammazioni della bocca, le stomatiti e le paradontiti.

Rose per la maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda

Vediamo ora come preparare la nostra maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda.

Ingredienti:

– 50 grammi di mandorle;
– 3 cucchiai d’acqua;
– 1 tazza di argilla;
– 2 cucchiai di fiori secchi di lavanda;
– 2 cucchiai di petali di rosa essiccati.

Tritiamo finemente 50 grammi di mandorle, oppure prendiamo direttamente due cucchiai di farina di mandorle e uniamola a una tazza di argilla, che possiamo acquistare in erboristeria.

Mettiamo in un piccolo mortaio due cucchiai fiori secchi di lavanda e due di petali di rosa essiccati.

Chi ha la fortuna di avere una o più piante di rose, può essiccare i petali dei fiori ed utilizzarli in questa ed in altre fantastiche ricette di bellezza.

Con il mortaio tritiamo bene i fiori e uniamoli all’argilla con le mandorle.

Inseriamo per finire il tutto in un vasetto e all’occorrenza prendiamone circa tre cucchiaini, mettiamoli in una ciotola e aggiungiamo tre cucchiai d’acqua o di acqua di rose.

Stendiamo sulla pelle e lasciamo riposare fino a quando l’argilla non si sarà seccata; in seguito rimuoviamo la maschera con dell’acqua tiepida e otterremo una pelle morbidissima.

L’articolo su come realizzare una maschera ai petali di rosa con farina di mandorle, argilla, acqua e fiori secchi di lavanda termina qui. A presto!

Maschera antiforfora al pompelmo con avocado, maionese e olio di cocco: ricetta

Buongiorno e ben svegliati! Oggi impareremo a realizzare una maschera per capelli; si tratta di una portentosa maschera antiforfora al pompelmo con avocado, maionese e olio di cocco.

Il pompelmo è un agrume che aiuta a proteggere lo stomaco, depura il fegato, aiuta il corpo a smaltire grassi e tossine e abbassa i livelli di colesterolo, in particolare aiuta a regolare il colesterolo LDL, che in quantità eccessive può rivelarsi molto dannoso.

Il pompelmo è molto ricco di pectina.

La pectina è una proteina insolubile, che può aiutare a proteggere la mucosa del colon e secondo alcuni studi sembrerebbe contribuire alla riduzione del colesterolo.

Questo delizioso frutto contiene molta vitamina A, e anche le vitamine del gruppo B e la vitamina C.

Nel pompelmo troviamo molti flavonoidi, che sono dei composti polifenolici metaboliti secondari delle piante.

Non mancano licopene, betacarotene, luteina e zeaxantina.

Possiamo trovare anche ferro, calcio, fosforo e rame nel pompelmo, oltre che tiamina, piridossina, riboflavina e acido folico.

Pompelmo per la maschera antiforfora al pompelmo con avocado, maionese e olio di cocco

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera antiforfora al pompelmo con avocado, maionese e olio di cocco, adatta anche contro il prurito.

Ingredienti:

– 1 cucchiaino di succo di pompelmo;
– 1 cucchiaino di scorza di pompelmo grattugiata;
– 3 cucchiai di olio di cocco vergine puro;
– 3 cucchiai di maionese;
– 1 avocado.

Sbucciamo il nostro avocado ben maturo e utilizziamo una ciotola per schiacciarne la polpa, sino ad ottenere un composto omogeneo.

Poi mettiamo nella ciotola tutti gli altri ingredienti e mescoliamoli bene insieme, in modo da formare un impasto spalmabile.

In alternativa all’olio di cocco vergine puro possiamo utilizzare l’olio d’oliva o di jojoba.

Applichiamo la nostra maschera sui capelli.

Massaggiamo dunque lo scalpo con la punta delle dita, realizzando dei leggeri movimenti circolari; in questo modo aiuteremo la maschera a coprire tutte le aree del cuoio capelluto ed otterremo un leggero effetto scrub.

Lasciamo poi riposare per 30 minuti circa, magari indossando una cuffia da doccia.

Per finire sciacquiamo via il tutto con acqua tiepida.

La nostra ricetta per la maschera antiforfora al pompelmo con avocado, maionese e olio di cocco termina qui. Vi auguro una splendida giornata e una fantastica estate. A presto!

Maschera per pelli grasse con albume e miele: ricetta

Buongiorno cari lettori e lettrici del blog! Oggi impareremo a realizzare una fantastica e utile maschera per pelli grasse con albume e miele, perfetta appunto per chi ha la pelle grassa e per le zone grasse delle pelli miste.

L’albume è quasi privo di grassi e colesterolo, a differenza del tuorlo ed è composto principalmente da acqua e proteine.

La parte dell’uovo chiamata albume, è un alimento molto importante per chi tiene alla linea, e per chi desidera una pelle morbida.

Come accennato in precedenza nell’albume troviamo l’acqua e le proteine, ma vi sono anche sali minerali, glucidi e vitamine.

Questo prezioso alimento possiede virtù antinfiammatorie, dovute alla presenza di proteine chiamate ovomucoidi. Tra i sali minerali presenti troviamo: magnesio, sodio e potassio.

Sotto forma di impacco l’albume d’uovo reca benefici alla pelle, la rende morbida grazie alle vitamine del gruppo B, dona lucentezza e forza ai capelli. Questo prezioso alimento è meglio utilizzarlo sui capelli grassi.

Il miele è ricco di monosaccaridi.

Diversi tipi di miele possiedono effetti terapeutici, tra cui: il miele di abete, di acacia, d’arancio, di eucalipto, di biancospino, di tiglio e di timo.

Il miele si classifica in base alle origini botaniche; possono esistere mieli unifloreali e millefiori.

Gli unifloreali provengono da una sola origine botanica, i millefiori hanno varie origini.

A noi interessano le proprietà benefiche del miele sulla pelle.

Questa preziosa sostanza prodotta dalle api possiede un’azione idratante, è energizzante, ha proprietà anti-acneiche e antinfiammatorie.

Uova per maschera per pelli grasse con albume e miele

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera per pelli grasse con albume e miele.

Ingredienti:

– 1 cucchiaino di miele;
– 1 albume d’uovo.

Mescoliamo i nostri preziosi ingredienti all’interno di una ciotola.

Quando il composto diverrà una pastella compatta, sarà pronto per l’uso.

Applichiamo sul viso pulito la nostra preziosa maschera per pelli grasse con albume e miele, ma mettiamone solo uno strato sottile. La maschera può essere applicata anche sul collo.

Il tempo di posa è di circa 10 minuti, dopodiché dovremo risciacquare.

La maschera per pelli grasse con albume e miele va sciacquata via con acqua tiepida.

L’articolo è terminato, vi ricordo che nel blog potete trovare tantissime preziose ricette. A presto!

Maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida: ricetta

Ciao cari lettori e lettrici del blog! Oggi, in questo ultimo giorno di luglio, andremo a vedere come realizzare una preziosa e utile maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida.

Il pompelmo è un frutto ricco di antiossidanti, in particolare vitamina C, carotenoidi, flavonoidi, sali minerali e licopene.

Il licopene è molto presente nel pompelmo rosa ed in quello rosso.

La maschera viso a base di pompelmo che andremo a realizzare è più adatta per una pelle grassa o incline all’acne. Per questa ricetta possiamo usare qualsiasi varietà di pompelmo: bianco, giallo, rosso o rosa.

Questo prezioso agrume possiede proprietà astringenti.

Nel pompelmo possiamo trovare molte vitamine ed è ricco di proprietà utili a contrastare l’acne: ha infatti proprietà antisettiche, antibatteriche, e antinfiammatorie.

Gli acidi naturali del pompelmo aiutano a esfoliare la pelle, liberandola efficacemente dalle impurità, dalle cellule morte che si accumulano nei pori e dalle antiestetiche macchie cutanee.

Tra le vitamine presenti nel pompelmo, oltre alla vitamina C, troviamo la vitamina A e le vitamine del gruppo B.

Il pompelmo può aiutare a ridurre la quantità di colesterolo LDL; è dunque un frutto ricco di utilissime proprietà, ottimo da mangiare, da bere e anche come ingrediente per una maschera.

Pompelmo per la maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida

Vediamo ora come realizzare la nostra fantastica maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida.

Ingredienti:

– 1 albume d’uovo;
– 1 o 2 cucchiaini di succo di pompelmo;
– 1 cucchiaino di panna acida.

Montiamo a neve un albume d’uovo usando una frusta da cucina. In seguito mescoliamo la panna acida e il succo di pompelmo all’albume d’uovo montato a neve.

Il succo di pompelmo possiamo acquistarlo o ottenerlo spremendo un pompelmo tagliato a metà: l’eccesso potremo berlo o conservarlo per altre ricette.

Gli ingredienti vanno mischiati sino ad ottenere una maschera omogenea.

La maschera va stesa sul viso pulito.

Il tempo di posa della nostra maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida è di circa 20 minuti. Questa maschera può essere stesa sul collo, oltre che sul viso.

La maschera va rimossa usando acqua tiepida ed in seguito può essere utile spruzzare sul viso un po’ di acqua fredda e applicare una crema idratante.

La ricetta della maschera fai da te al pompelmo per pelli grasse con albume e panna acida termina qui. A presto!

Maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe: ricetta

Buonasera cari lettori e lettrici del blog! Questa sera impareremo a realizzare una maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe.

L’epsomite altro non è che il sale di Epsom; i sali di Epsom sono noti anche come sali inglesi o sali amari.

L’aloe vera è antibatterica, antinfiammatoria, antipiretica, rigenerante, cicatrizzante, protettiva, ricostituente, depurativa e grazie alle sue numerose proprietà viene spesso impiegata nella cosmetica.

La pianta dell’aloe vera aiuta anche a indebolire l’attività delle cellule cancerogene, ma non cura il cancro da sola.

Il limone aiuta la digestione stimolando la produzione di succhi gastrici e di bile, aiuta a mantenere in salute i denti e le gengive, i vasi sanguigni e favorisce la cicatrizzazione; l’elevata percentuale di vitamina C aiuta inoltre a prevenire l’infarto.

La preparazione della maschera all’Aloe vera è molto semplice e gli ingredienti facili da reperire.

Aloe vera per maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe.

Ingredienti:

– 2 cucchiaini di epsomite;
– 1 lunga foglia di aloe vera;
– 1/2 limone.

Per questa ricetta ci servirà una foglia di aloe vera presa da una pianta di almeno due anni e che sia bella carnosa.

Realizziamo la nostra maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe iniziando ad inserire il sale in una ciotola.

Recidiamo la lunga foglia di aloe vera dopo averla accuratamente pulita dalle spine e lavata, così da estrarne la polpa per mischiarla al sale.

Come ultima cosa aggiungiamo il succo di mezzo limone, preferibilmente non trattato.

Mescoliamo il nostro composto fino ad ottenere una crema omogenea e ben amalgamata.

Una volta preparata la maschera, possiamo passare alla sua stesura, ma prima è meglio rimuovere ogni traccia di trucco dal nostro viso e detergerlo molto bene.

Stendiamo la nostra crema sul viso lasciandola in posa 10 minuti circa.

Al termine dell’applicazione possiamo rimuovere la nostra fantastica maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe aiutandoci con dell’acqua tiepida. In seguito possiamo applicare una crema idratante.

L’articolo termina qui, vi auguro una fantastica estate, delle buone vacanze per chi è di riposo e una buona serata. A presto!

Maschera con aloe vera per viso e collo: ricetta

Buon pomeriggio cari lettori e lettrici del blog! Oggi impareremo a realizzare in pochi e semplici passi una maschera con aloe vera per viso e collo

Per questa maschera con aloe vera per viso e collo è sufficiente una sola foglia di aloe, a patto che la pianta abbia come minimo cinque anni di vita.

Le foglie di questa pianta vengono utilizzate per l’estrazione sia del gel, che del succo.

Il gel e il succo dell’aloe sono molto versatili e possono essere utilizzati in tante occasioni. Alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato che alcuni estratti di aloe sono in grado di agire contro alcuni tipi di batteri, virus o funghi. Assumere il succo dell’aloe può di conseguenza essere di aiuto in alcune situazioni e l’aloe può correre in soccorso del sistema immunitario.

L’aloe vera è ricca di vitamine e sali minerali.

Tra le proprietà dell’aloe ve ne sono di antiossidanti e disintossicanti.

Alcune delle vitamine contenute nell’aloe sono la vitamina A e le vitamine B, C, D ed E; in più contiene calcio, ferro, potassio, cromo, selenio e sodio.

Questa pianta abbonda di acemannano, che è un carboidrato complesso che sembra avere proprietà sorprendenti per la stimolazione delle difese naturali.

Aloe per maschera con aloe vera per viso e collo

Vediamo ora come preparare la nostra maschera con aloe vera per viso e collo fai da te.

Ingredienti:

– 1 foglia di aloe vera.

Tagliamo una foglia di aloe piuttosto grande da una pianta, scegliendo una pianta di cinque anni o più.

Così facendo la maschera conterrà abbastanza gel, ma in caso non fosse sufficiente possiamo utilizzare una seconda foglia.

Incidiamo la nostra foglia di aloe vera per il lungo, prelevandone la polpa con un cucchiaio.

Stendiamo sul volto il gel ricavato dalla pianta, per ottenere un fantastico effetto antietà.

Il composto va steso picchiettando con le dita, come una crema qualsiasi. Può inoltre essere steso sul collo, ma anche sulle parti più esposte come décolleté e mani.

Il tempo di posa è di 30 minuti circa.

Al termine del tempo di posa pulite con cura il viso.

Questo articolo è finito. A presto!

Maschera alla prugna e miele con lo yogurt: ricetta

Buongiorno! Oggi andremo a vedere come realizzare in pochi e semplici passi una maschera alla prugna e miele con lo yogurt.

Grazie alle proprietà di questa maschera alla prugna e miele con lo yogurt andremo a migliorare la pelle del viso dall’aspetto stanco e opaco, combattendo alcuni degli agenti che ne causano un aspetto precocemente invecchiato.

Questa maschera ha un’azione purificante, idratante e lenitiva.

Per merito dello yogurt otterremo un certo effetto idratante e nutritivo; la prugna è un frutto ricco di antiossidanti naturali, capace di rimuovere le impurità e le tossine della pelle, purificando la pelle e stimolando la rigenerazione cellulare.

Grazie a questa maschera alla prugna e miele con lo yogurt fai da te toglieremo le cellule morte.

Il miele invece possiede ben note proprietà antibatteriche.

Per merito del miele possiamo aggiungere alla nostra maschera preziose proprietà antiossidanti.

Troviamo anche altri benefici nel miele, come la capacità d’inibire la proliferazione di numerosi batteri, è inoltre in generale un buon antifungino e antibiotico naturale.

Applicare il miele sulle ferite può favorire la guarigione, contrastare le infezioni e il miele stimola la rigenerazione dei tessuti riducendo pure eventuali infiammazioni. Certo non è un farmaco, ma può essere un aiuto in più.

Nel miele troviamo le vitamine B2, B3, B5, B6, la vitamina C e la vitamina J, molti minerali come calcio, fosforo, potassio, sodio, ferro, magnesio, zinco, rame, fluoro, manganese e selenio ed è ricco di zuccheri.

Nelle prugne possiamo notare un alto contenuto di fibre e la presenza delle vitamine A e K. Le prugne possono aiutare a tenere sotto controllo i livelli del colesterolo LDL grazie proprio all’ottimo contenuto di fibre.

Non mancano le vitamine E e C nelle prugne, in più sono ricche di potassio, ma contengono anche molti altri sali minerali.

Prugne per maschera alla prugna e miele con lo yogurt

Vediamo ora come realizzare la nostra maschera alla prugna e miele con lo yogurt.

Ingredienti:

– 5 prugne;
– 1 vasetto di yogurt naturale;
– 1 cucchiaio di miele.

Per questa maschera ci serviranno anche una ciotola e un pennello.

Come prima cosa dobbiamo tagliare le nostre prugne a dadini, per poi inserirle in una pentola con dell’acqua, da mettere sul fuoco.

Dobbiamo portare l’acqua ad ebollizione e dopo 10 minuti non ci resterà che togliere le prugne dal fuoco e spezzettarle finemente.

Il composto dovrà somigliare ad una crema abbastanza compatta.

Con l’aiuto di un cucchiaino amalgamiamo la crema di prugne con lo yogurt. Come ultima cosa mescoliamo il miele al composto, ma questo passaggio è facoltativo e serve a donare un senso di morbidezza in più alla pelle del viso.

Una volta pronta, stendiamo la nostra maschera alla prugna e miele con lo yogurt sul viso con l’aiuto di un pennello.

Il tempo di posa è di circa 40 minuti.

Verso la fine del tempo di posa la maschera inizierà a seccare; questo significa che possiamo sciacquare il nostro viso.

Preferiamo l’acqua tiepida per la rimozione della maschera.

Dopo la nostra maschera alla prugna e miele con lo yogurt otterremo una pelle più morbida al tatto, purificata e bella.

La nostra ricetta è finita. A presto!

Maschera esfoliante alla papaya: ricetta

Buongiorno care amiche e amici del blog; oggi impareremo a fare una maschera esfoliante alla papaya.

La papaya o papaia è una grossa bacca ovoide o arrotondata che può raggiungere il peso di dieci chilogrammi.

Il frutto noto come papaia o papaya è di forma simile alla pera, molto simile al melone, ha buccia liscia e sottile, di colore giallo-arancione se matura, verde se acerba. Da questo frutto si estrae la papaina, che è un enzima proteolitico estratto dal lattice del frutto della papaya e dall’azione digestiva e antinfiammatoria.

I benefici della papaya sono innumerevoli e come molti frutti è ricca di vitamine.

Nella papaya troviamo nutrienti e antiossidanti come i carotenoidi, i flavonoidi, la vitamina C e la vitamina B.

Non mancano le fibre e i sali minerali come il magnesio nella papaya.

Questo frutto contiene un enzima in grado di agire come un esfoliante naturale, ed è utile soprattutto per la pelle irritata che comincia a sfogliarsi. In più, il succo di papaia, diminuisce le lentiggini e le macchie solari in generale.

Polpa di papaya per maschera esfoliante alla papaya

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera esfoliante alla papaya.

Ingredienti:

– 1/2 papaya.

Schiacciamo metà frutto maturo di papaya e cospargiamone la polpa sul nostro viso pulito.

Lasciamo agire per 15 minuti il composto e poi risciacquiamo.

Grazie a questo frutto doneremo nuova vita alla nostra pelle.

L’articolo è terminato, vi auguro una fantastica mattinata! A presto!