Crea sito

Sistema immunitario

Le proprietà del mango: salutari e benefiche

Ciao a tutti i lettori e lettrici del blog, oggi andremo a scoprire quali sono le proprietà del mango, di cui vi ho già accennato in numerosi articoli.

Alcuni dei miei precedenti articoli in cui cito le proprietà del mango e suggerisco come sfruttarle li potete leggere qui, qui, qui e qui.

ll mango è un frutto esotico della pianta Mangifera, che è originaria dell’Asia e appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae.

L’albero del mango è un sempreverde, ramoso, capace di raggiungere i 40 metri di altezza e con una chioma anche di 10 metri di diametro. Su questa maestosa pianta nasce il frutto chiamato mango, in italiano.

Questo frutto ha una forma allungata e ovale ed è caratterizzato da una polpa sui toni del giallo e dell’arancione e da una buccia di colore variabile in quanto va dal rosso, al giallo, al verde oppure può presentarsi come un miscuglio di questi tre colori. Di questo frutto ne esistono circa 400 specie.

Il gusto del mango è dolce, e il frutto è ricco di proprietà nutritive e presenta un buon apporto di calorie.

L’acqua è il principale componente di questo succoso e gustoso frutto tropicale.

Mango: scopri le proprietà del mango

Il mango vanta anche una buona quantità di fibre, tra cui delle fibre solubili. Non mancano sali minerali, soprattutto potassio, calcio, fosforo, magnesio e zinco, i carboidrati e le vitamine. I grassi sono invece una minima parte, sono quasi assenti.

Tra le vitamine troviamo quelle del gruppo B, la vitamina A, la E, ma soprattutto la vitamina C.

Nel mango possiamo trovare la vitamina B1, B2 e B3.

Il mango è un frutto ricco di antiossidanti, in particolare il lupeol, carotenoidi come la luteina e la zeaxantina e fenoli come la quercetina e l’acido gallico.

Questo frutto può dimostrarsi molto salutare soprattutto per pancreas, colon e occhi.

Protegge dai radicali liberi, aiuta a combattere l’invecchiamento cellulare, facilita l’assorbimento del ferro, la sua buccia del mango è utile contro le infiammazioni dell’apparato respiratorio.

L’indice glicemico del mango è purtroppo non tra i più bassi, pertanto è meglio non abbuffarsi di mango, ma se ne avanza, può sempre essere utile nella preparazione di maschere o confetture da conservare.

Dolci a base di mango: scopri le proprietà del mango

Tuttavia non si può negare che con il mango si possano creare dolci squisiti e talvolta irresistibili!

Tra le proprietà del mango possiamo notare la sua capacità di aiutare la vista, come accennato in precedenza, inoltre favorisce la digestione; difatti contiene enzimi digestivi che favoriscono il processo digestivo, in particolare delle proteine. Il consumo di questo frutto è quindi indicato per le persone che fanno fatica a digerire.

Il contenuto apprezzabile di fibre del mango aiuta a contrastare la stitichezza.

Il mango aiuta a prevenire e contrastare il cancro, pertanto vanta proprietà antitumorali: ciò non significa che sia una cura, semplicemente può aiutarci a fare prevenzione assieme a molta altra frutta e verdura salutare.

Grazie alla presenza di numerosi sali minerali, soprattutto potassio, magnesio e zolfo, e alla presenza di molte vitamine, il mango combatte la stanchezza ed è utile negli stati di convalescenza e stress fisico. Funge da ricostituente.

Ha effetti diuretici e combatte l’ipertensione.

La buona quantità di potassio presente nel mango, è capace di riequilibrare i liquidi corporei, abbassando la pressione sanguigna. L’effetto diuretico del potassio favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso, riducendo quindi la ritenzione idrica e, di conseguenza, favorisce la riduzione della cellulite. Il potassio ha anche un effetto regolatore dei battiti cardiaci.

Stimola il sistema immunitario e protegge dall’invecchiamento.

Il mango è ricco di vitamina C e di altri antiossidanti che contrastano i radicali liberi, prevenendo l’invecchiamento e proteggendo le cellule immunitarie dal danno ossidativo dei radicali liberi, rafforzando di conseguenza il sistema immunitario.

Manghi maturi e non: scopri le proprietà del mango

Questo frutto, pur essendo delizioso, contribuisce alla perdita di peso. Il mango, pur essendo squisitamente dolce è un frutto a basso contenuto di calorie, ma è sempre meglio non esagerare e variare l’alimentazione.

Un’alimentazione che include il mango regola l’appetito e ciò può aiutare a ridurre il livello di glucosio e di colesterolo nel sangue. Tuttavia l’indice glicemico del mango non è sempre basso e non tutti i frutti sono uguali.

L’esotico frutto asiatico stimola il cervello e preserva la funzione cognitiva. Alcuni studi hanno messo in relazione la carenza di vitamina B6 al declino cognitivo negli anziani. La vitamina B6 del mango, quindi, può aiutare a ridurre il rischio di demenza.

Il mango è ricco di antiossidanti e fibre, che sono entrambi essenziali per la protezione del cuore. Una dieta ricca di fibre può ridurre in modo significativo la probabilità di sviluppare malattie cardiache.

Aiuta a mantenere la pelle giovane. La vitamina C contenuta nel mango aumenta la produzione di collagene che rende la pelle più soda. Usato come maschera di bellezza, il mango aiuta a pulire i pori della pelle.

Poiché il mango aiuta a preservare la buona salute dell’intestino e migliora la digestione, anche il sistema immunitario ne trae beneficio; difatti gran parte delle difese immunitarie del nostro organismo sono situate nell’intestino o influenzate da esso.

Un ottimo modo per apprezzare questo frutto è tagliarlo a cubetti e divorarlo, assieme a tutte le sue numerose proprietà!

Ricordate che il mango è ottimo come alimento e anche come ingrediente per le maschere, in più è molto profumato.

Per sapere se un mango è maturo bisogna aiutarsi con l’olfatto e sentirne il profumo e anche il tatto è utile. Un mango maturo non sarà duro, ma nemmeno molle.

Il mango si consuma principalmente fresco alla giusta maturazione, portando attenzione a non mangiarne la buccia che alle persone sensibili può dare dei problemi di dermatiti a labbra e bocca, in più le bucce di mango potrebbero avere tracce di prodotti chimici usati per allontanare gli insetti.

Si può mangiare come frutto da solo o in macedonie, per accompagnare dello yogurt o del gelato.

Può essere usato per fare succhi, smoothie, gelati o essiccato per aggiungerlo al muesli.

La bevanda rinfrescante Panha è fatta col mango, ma può essere proposto acerbo usandolo per fare la salsa indiana Chuney, utilizzata per accompagnare le carni o altre salse etniche.

Deliziosa è la confettura di mango, ma bisogna farla con un mango ben maturo per poter catturare tutto il suo sapore.

Lo si può usare anche in padella grigliato accompagnando pesce o carni, per un contrasto agrodolce ai piatti.

Personalmente consiglio di farne una macedonia, non amando la carne e considerato che adoro la frutta, soprattutto i frutti di bosco e i frutti tropicali.

L’articolo termina qui, alla prossima cari lettori e lettrici! A presto!

 

Maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E: ricetta

Ciao carissimi lettori e lettrici! Quest’oggi impareremo a realizzare una maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E.

Il pompelmo è un frutto dissetante e ricco di vitamine.

Tra i nutrienti del pompelmo troviamo: carboidrati, zuccheri, proteine, sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, vitamina B1, B2, B3, A e C.

La vitamina B3 è nota anche come vitamina PP.

Nel pompelmo troviamo le fibre e molta acqua.

Il sale marino è una spezia indispensabile come conduttore neurologico, è utile contro la cellulite, le malattie della pelle e in caso di bronchiti.

Grazie alle sue proprietà, lo zucchero, trova impiego nell’industria alimentare anche nel campo della conservazione degli alimenti; difatti l’uso di zucchero, così come l’uso del sale e dell’alcol, determina negli alimenti un effetto simile alla sottrazione di acqua e ciò si traduce in un’azione conservante.

L’olio di cocco è ricco di acido laurico.

In dosi adeguate l’acido laurico può aiutare a contrastare numerosi problemi, e a contrastare alcuni virus, aiutando il sistema immunitario.

Pompelmo per la maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E

Vediamo ora come realizzare questa maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E.

Ingredienti:

– 1 cucchiaio di succo di pompelmo;
– 1 o 2 cucchiai di scorza di pompelmo grattugiata;
– 4 cucchiai di sale marino;
– 8 cucchiai di zucchero;
– 2 o 3 cucchiai di olio di cocco;
– 1 capsula di vitamina E.

Mischiamo bene insieme lo zucchero, il sale e la scorza di pompelmo, utilizzando un contenitore.

In seguito aggiungiamo al composto l’olio di cocco, il succo di pompelmo e il contenuto della capsula di vitamina E.

Non è obbligatorio aggiungere la capsula di vitamina E, ma è consigliato.

La maschera ricca di antiossidanti sarà pronta all’uso quando gli ingredienti risulteranno essere ben mescolati tra loro.

Questa maschera è l’ideale per il corpo, piuttosto che per il viso.

Applichiamo dunque sulla pelle umida la maschera e massaggiamo operando dei leggeri movimenti circolari.

Facciamo particolare attenzione alle zone eccessivamente secche del corpo.

Sarebbe meglio evitare di posare lo scrub sul viso poiché potrebbe risultare troppo aggressivo per la cute delicata.

Terminato il massaggio nelle aree del corpo desiderate, laviamo via il trattamento, così la nostra pelle risulterà subito più pulita, fresca, ringiovanita, liscia ed elastica.

Questo scrub corpo al pompelmo andrebbe utilizzato una o due volte a settimana.

Si può conservare il composto avanzato in un contenitore ermetico di vetro, in frigorifero, per un massimo di 2 settimane e si possono aumentare le dosi degli ingredienti per non dover preparare la maschera ogni volta, se si ha la possibilità di conservare al fresco la maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E.

L’articolo termina qui, carissimi lettori e lettrici. A presto!

Maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe: ricetta

Buonasera cari lettori e lettrici del blog! Questa sera impareremo a realizzare una maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe.

L’epsomite altro non è che il sale di Epsom; i sali di Epsom sono noti anche come sali inglesi o sali amari.

L’aloe vera è antibatterica, antinfiammatoria, antipiretica, rigenerante, cicatrizzante, protettiva, ricostituente, depurativa e grazie alle sue numerose proprietà viene spesso impiegata nella cosmetica.

La pianta dell’aloe vera aiuta anche a indebolire l’attività delle cellule cancerogene, ma non cura il cancro da sola.

Il limone aiuta la digestione stimolando la produzione di succhi gastrici e di bile, aiuta a mantenere in salute i denti e le gengive, i vasi sanguigni e favorisce la cicatrizzazione; l’elevata percentuale di vitamina C aiuta inoltre a prevenire l’infarto.

La preparazione della maschera all’Aloe vera è molto semplice e gli ingredienti facili da reperire.

Aloe vera per maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe

Vediamo ora come realizzare la nostra preziosa maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe.

Ingredienti:

– 2 cucchiaini di epsomite;
– 1 lunga foglia di aloe vera;
– 1/2 limone.

Per questa ricetta ci servirà una foglia di aloe vera presa da una pianta di almeno due anni e che sia bella carnosa.

Realizziamo la nostra maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe iniziando ad inserire il sale in una ciotola.

Recidiamo la lunga foglia di aloe vera dopo averla accuratamente pulita dalle spine e lavata, così da estrarne la polpa per mischiarla al sale.

Come ultima cosa aggiungiamo il succo di mezzo limone, preferibilmente non trattato.

Mescoliamo il nostro composto fino ad ottenere una crema omogenea e ben amalgamata.

Una volta preparata la maschera, possiamo passare alla sua stesura, ma prima è meglio rimuovere ogni traccia di trucco dal nostro viso e detergerlo molto bene.

Stendiamo la nostra crema sul viso lasciandola in posa 10 minuti circa.

Al termine dell’applicazione possiamo rimuovere la nostra fantastica maschera al limone con aloe vera e epsomite effetto antirughe aiutandoci con dell’acqua tiepida. In seguito possiamo applicare una crema idratante.

L’articolo termina qui, vi auguro una fantastica estate, delle buone vacanze per chi è di riposo e una buona serata. A presto!

Maschera con aloe vera per viso e collo: ricetta

Buon pomeriggio cari lettori e lettrici del blog! Oggi impareremo a realizzare in pochi e semplici passi una maschera con aloe vera per viso e collo

Per questa maschera con aloe vera per viso e collo è sufficiente una sola foglia di aloe, a patto che la pianta abbia come minimo cinque anni di vita.

Le foglie di questa pianta vengono utilizzate per l’estrazione sia del gel, che del succo.

Il gel e il succo dell’aloe sono molto versatili e possono essere utilizzati in tante occasioni. Alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato che alcuni estratti di aloe sono in grado di agire contro alcuni tipi di batteri, virus o funghi. Assumere il succo dell’aloe può di conseguenza essere di aiuto in alcune situazioni e l’aloe può correre in soccorso del sistema immunitario.

L’aloe vera è ricca di vitamine e sali minerali.

Tra le proprietà dell’aloe ve ne sono di antiossidanti e disintossicanti.

Alcune delle vitamine contenute nell’aloe sono la vitamina A e le vitamine B, C, D ed E; in più contiene calcio, ferro, potassio, cromo, selenio e sodio.

Questa pianta abbonda di acemannano, che è un carboidrato complesso che sembra avere proprietà sorprendenti per la stimolazione delle difese naturali.

Aloe per maschera con aloe vera per viso e collo

Vediamo ora come preparare la nostra maschera con aloe vera per viso e collo fai da te.

Ingredienti:

– 1 foglia di aloe vera.

Tagliamo una foglia di aloe piuttosto grande da una pianta, scegliendo una pianta di cinque anni o più.

Così facendo la maschera conterrà abbastanza gel, ma in caso non fosse sufficiente possiamo utilizzare una seconda foglia.

Incidiamo la nostra foglia di aloe vera per il lungo, prelevandone la polpa con un cucchiaio.

Stendiamo sul volto il gel ricavato dalla pianta, per ottenere un fantastico effetto antietà.

Il composto va steso picchiettando con le dita, come una crema qualsiasi. Può inoltre essere steso sul collo, ma anche sulle parti più esposte come décolleté e mani.

Il tempo di posa è di 30 minuti circa.

Al termine del tempo di posa pulite con cura il viso.

Questo articolo è finito. A presto!