Crea sito

Tocopherol

3D Highligher Palette di Huda Beauty: Recensione

Ciao a tutti! Oggi parleremo degli illuminanti 3D Highligher Palette di Huda Beauty, che sono da tempo disponibili sul sito di Huda Beauty e che anche Sephora sta iniziando a vendere.

Huda Beauty deve la propria fondazione a Huda Kattan, che altro non è se non una donna intraprendente e creativa, proveniente dal mondo della finanza e con il coraggio di realizzare i propri sogni seguendo le proprie passioni.

Lei, pur lavorando nell’ambito della finanza, ha sempre avuto una passione per la bellezza, il trucco, ciò che è bello e ha sempre amato truccare altre persone.

Huda Kattan è una blogger e truccatrice molto famosa oggi, ma tutto iniziò davvero quando ebbe il coraggio di iscriversi ad una prestigiosa scuola per diventare una truccatrice professionista, dopo aver fatto numerose ricerche su quale fosse la scuola migliore per realizzare i suoi sogni.

La fondatrice di Huda Beauty andò a Los Angeles per studiare make-up con Joe Blasco.

Inseguire il proprio sogno e impegnarsi nello studio le diede la possibilità di fare sempre più esperienza e truccare molte modelle. Un bel giorno sentì l’esigenza di condividere quanto aveva appreso e così nel 2010 aprì un blog tutto suo.

Grazie a lei sono nati molti ottimi cosmetici, e le sue lettrici hanno avuto l’opportunità di perfezionare il loro aspetto sfruttando alcuni trucchi, che Huda Kattan ha condiviso proprio nel suo blog.

Gold Sand e Pink Sand 3D Highligher Palette di Huda Beauty

Vediamo ora come sono le 3D Highligher Palette di Huda Beauty.

Il costo delle palette sul sito di Huda Beauty è di 45 dollari, la confezione è piuttosto classica come forma, si tratta infatti di un semplice quadrato, ma risulta lo stesso piuttosto accattivante e all’interno delle palette sono presenti preziosi consigli. Nella versione italiana del sito di Sephora sono presenti le palette ad un costo di 44,90 euro.

Ogni palette contiene quattro splendidi colori; nella versione Gold Sand troviamo i colori Fiji, Seychelles, Tahiti e Zanzibar, mentre nella palette Pink Sand ci sono i colori Capri, Santorini, Azores e Ibiza.

Tutti i colori delle due palette sono molto pigmentati e si prelevano e si stendono con estrema facilità.

Vi riporto la descrizione fornita sul sito di Sephora:

“La guru del beauty Huda Kattan condivide le sue ossessioni del momento con 4 nuance inedite di illuminanti riunite in un’unica palette: una texture in polvere morbidissima, leggera e vellutata, dal colore che si fonde perfettamente sulla pelle per un finish uniforme.

Per quale tipo di make-up?
Le formule vellutate e ultra pigmentate illuminano il viso con un alone splendente di luce.

Come si utilizza?
Utilizzato da solo o in combinazione, non potrai più farne a meno! Sfoggerai un incarnato fresco, radioso e luminoso: tutte le tue amiche vorranno conoscere il tuo segreto da professionista!”.

Tra gli ingredienti delle nostre 3D Highligher Palette di Huda Beauty troviamo:

– Melted Strobe Cream Highlight (illuminanti in crema): Butyrospermum Parkii (Shea) Butter, Pentaerythrityl Tetraisostearate, Mica, Octyldodecanol, Diisopropyl Sebacate, Trimethylsiloxysilicate, Copernicia Cerifera Cera (Carnauba Wax), Diisostearyl Malate, Cera Alba (Beeswax), Candelilla Cera (Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax), Glyceryl Behenate/Eicosadioate, Silica Dimethyl Silylate, Polybutene, Phenoxyethanol, Silica, Tin Oxide, Ethylhexylglycerin, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Tocopherol, May contain (+/-): CI 77891 (Titanium Dioxide), CI 77491 (Iron Oxides), CI 77400 (Bronze Powder);

– Powder Highlight (illuminanti in polvere): Talc, Mica, Isostearyl Neopentanoate, Dimethicone, Zinc Stearate, Diisostearyl Malate, Octyldodecyl Stearoyl Stearate, Polybutene, Isopropyl Isostearate, Caprylyl Glycol, Phenoxyethanol, Tin Oxide, Hexylene Glycol, Tocopherol, Lecithin, Ascorbyl Palmitate, Glyceryl Stearate, Glyceryl Oleate, Citric Acid, May contain (+/-): CI 77891 (Titanium Dioxide), CI 77491 (Iron Oxides), CI 15850(Red 7 Lake).

Anteprima colori delle golden sands e pink sands 3D Highligher Palette di Huda Beauty

I colori della Pink Sands sono indicati per gli incarnati più chiari, mentre la versione Golden Sands è l’ideale per gli incarnati più scuri.

Le nuance delle palette sono modulabili e mixabili tra loro.

Le varianti in crema dei colori tendono a rendere meno, se vengono applicate su alcuni fondotinta, e ciò sembra essere confermato anche da alcune recensioni fatte da altre ragazze. Li ritengo in ogni caso piuttosto buoni, ma vanno applicati su ottimi fondotinta e nel modo corretto. Il colore di base va steso e fissato bene, per sfruttare al meglio gli illuminanti in crema proposti da Huda Beauty.

Serve anche il giusto pennello per un miglior risultato.

Scopriamo ora qualcosa in più sui colori delle due splendide palette…

Golden Sand 3D Highligher Palette di Huda Beauty

Huda Beauty: Golden Sand 3D Highlighter Palette

Gli illuminanti della Golden Sand 3D Highligher Palette di Huda Beauty sono quattro, più scuri di quelli presenti nell’altra palette, ma non di molto.

Dentro la palette troviamo i colori: Fiji, Seychelles, Tahiti e Zanzibar.

Fiji risulta poco più scuro rispetto a Seychelles e quest’ultimo è un illuminante in polvere che tuttavia risulta molto morbido, quasi cremoso; Fiji invece è un illuminante in crema.

Tahiti è un illuminante bronzato, caldo e dal sottotono aranciato, con riflessi tendenzialmente dorati. Zanzibar è un rosa corallo dai riflessi dorati e ha una texture molto morbida, facile da sfumare.

Tutti i colori della Golden Sand 3D Highlighter Palette sono molto pigmentati e si prelevano e si stendono con molta facilità.

Si tratta di una palette ideale per gli incarnati piuttosto scuri, ma ben si adatta anche alle pelli chiare, inoltre gli illuminanti possono essere combinati tra loro a proprio piacimento, per ottenere più effetti.

Possiamo anche scegliere di donare all’incarnato un effetto particolare usando, per esempio, Fiji sotto la nostra base.

Fiji e Tahiti sono illuminanti in crema e sono quelli più difficili da gestire, ma complessivamente la palette è molto buona e anche gli illuminanti in crema non presentano problemi, se stesi su ottime basi con un pennello adatto. Le versioni in crema è meglio stenderle in piccole quantità, per evitare di portar via la base sotto.

La durata è ottima.

Si sfumano tutti con molta facilità e hanno una texture molto morbida.

I colori proposti in questa palette riescono a dare molta luminosità al viso, il tutto con pochi e semplici gesti.

Pink Sand 3D Highligher Palette di Huda Beauty

Huda Beauty: Pink Sand 3D Highlighter Palette

Gli illuminanti della Pink Sand 3D Highligher Palette di Huda Beauty sono quattro, più chiari di quelli presenti nell’altra palette, ma non di molto.

Dentro la palette troviamo i colori: Capri, Santorini, Azores e Ibiza.

Capri è un illuminante dorato dai sottotoni caldi, gialli e con una lucentezza perlata. Santorini è un colore brillante dall’effetto simile al metallizzato, di un bianco dorato.

Azores presenta un sottotono caldo, è piuttosto dorato, con un tocco di giallo e presenta un riflesso quasi metallico. Ibiza è un morbido illuminante dai toni corallini, rosato, con un sottotono caldo e una brillante finitura molto particolare.

Ibiza ha una texture piuttosto morbida, ma densa e non è per niente difficile da stendere; questo e gli altri colori, in generale, hanno una durata molto buona. Capri è l’illuminante che tende a resistere meno, ma tutti riusciranno a reggere per intero una giornata lavorativa, prestando molta attenzione nella loro stesura, senza esagerare con la dose del prodotto.

Capri è un illuminante in crema la cui stesura può richiedere più impegno ed esperienza rispetto agli altri.

Tutto sommato i colori della palette si sfumano con una certa facilità.

In generale si tratta di buoni illuminanti, adatti alle pelli abbastanza chiare, ma la differenza tra le due palette è poca, però non va dimenticato che una minima differenza può stravolgere il risultato finale, pertanto scegliete bene quale palette e quali colori utilizzare in base alle vostre personali esigenze.

Chi ha una pelle diafana, quasi albina, potrebbe non sfruttare al meglio la palette Pink Sand, così come chi ha un incarnato estremamente scuro potrebbe trovare palette più adatte alle proprie esigenze rispetto alla Gold Sand.

Possiamo dire che entrambe le palette siano più indicate a pelli intermedie, pur restando una più indicata per le pelli più chiare e l’altra per gli incarnati più scuri. Alcuni colori possono essere sfruttati con grande successo assieme ad altri prodotti.

Consiglio di valutare la possibilità di acquistare una di queste palette, se vi serve un buon illuminante, tranne a chi ha un incarnato scurissimo o ha la pelle pressoché albina.

Certamente tutte e due le palette possono essere sfruttate da molti per via delle loro numerose qualità.

Per chi pensa di realizzare trucchi particolari, magari per qualche festa, entrambe le palette possono tornare utili da combinare ad altri prodotti. La durata non vi deluderà.

Posso dire di ritenermi soddisfatta considerando il prezzo delle due 3D Highligher Palette di Huda Beauty.

Tengo molto a conoscere l’opinione delle mie lettrici e lettori, quindi vi invito a scrivermi il vostro parere nei commenti e se volete aggiungete i vostri consigli su come sfruttare al meglio questi bellissimi colori. Non esitate a pormi delle domande, se non vi è chiaro qualcosa o vi servono dei suggerimenti. Buonanotte e… A presto!

Mousse di Karité alla Lavanda: recensione

Buongiorno cari lettori e care lettrici del blog! Oggi andremo a vedere quali sono le qualità del prodotto Mousse di Karité alla Lavanda presente sul sito Fleur de Lune.

Fleur de Lune deve la sua nascita ad una ragazza americana dalla pelle sensibile e amante dell’ambiente, che si è trasferita in Italia, precisamente in Valle d’Aosta.

Leann, fondatrice di Fleur de Lune, ha iniziato a creare dei prodotti naturali utilizzando tecniche artigianali. Nel momento in cui Leann si rese conto che il suo amore per la natura e le sue esigenze erano condivise da molte persone, espanse la linea e finì per coinvolgere Denise nella sua avventura.

Fleur de Lune si afferma dunque come una vera e propria linea di cosmetici, pensata per tutte quelle persone che hanno la pelle sensibile e amano i prodotti naturali.

Grazie all’impegno di queste ragazze, oggi i prodotti naturali di Fleur de Lune sono presenti in vari siti e anche in numerosi punti vendita fisici, sia in Valle d’Aosta, sia nel resto d’Italia. Attualmente tra i punti di rivendita compaiono erboristerie e farmacie, ma non sono gli unici luoghi dove trovare questi cosmetici.

Prima  di passare alla recensione del prodotto vorrei velocemente riportare una citazione di quanto è scritto nelle Info di Fleur de Lune:

“Crediamo che sia necessario sostenere le piccole economie locali e per questo acquistiamo, ogni volta possibile, materie prime a chilometro zero quali calendula, camomilla, rosmarino, timo, miele, cera d’api, latte di capra e vino da piccoli agricoltori valdostani, che li producono secondo le tecniche tradizionali tramandate da generazioni”.

Penso siano idee condivisibili da molti e ritengo che questa semplice affermazione ben sintetizzi l’intera filosofia su cui regge Fleur de Lune.

Mousse di Karité alla Lavanda

Vediamo ora com’è il prodotto Mousse di Karité alla Lavanda offerto da Fleur de Lune.

Il costo di questa mousse è di 12,00 euro, contiene 115 grammi di prodotto e ha una confezione molto classica, dalla forma comune, di facile chiusura e al tempo stesso elegante e discreta.

Vi riporto la descrizione fornita sul sito di Fleur de lune:

“Un piacere 100% naturale per la pelle secca. Il burro di karitè, famoso per le sue proprietà idratanti, antirughe e per l’azione riparatrice, è combinato con olio di mandorle dolci, olio di cocco, e vitamina  e profumato con olio essenziale di lavanda. Il risultato è una mousse cremosa da utilizzare dopo il bagno, in particolare sulle gambe”.

Tra gli ingredienti della nostra Mousse di Karité alla Lavanda troviamo:

Butyrospermum Parkii, Prunus Dulcis, Caprylic/Capril Triglyceride, Tocopherol, Lavandula Angustifolia Oil, Limonene*, Linalool* (*naturalmente contenuti negli oli essenziali).

Mousse di Karité alla Lavanda e contenuto

La nostra mousse andrebbe applicata sulla pelle ancora umida, bagnata, idealmente dopo una doccia o un bagno rilassante. Questo prodotto è pensato per essere usato sulle gambe e renderle morbide, tuttavia può essere utilizzato sul resto del corpo ed è ottimo contro le screpolature.

Dopo il trattamento la pelle non rimane unta.

La Mousse di Karité alla Lavanda idrata realmente. La possibilità di applicare questa crema dalla consistenza di una mousse direttamente sulla pelle bagnata fa risparmiare tempo: non dovremo preoccuparci di lasciar asciugare bene le gambe dopo la doccia o il bagno, ma potremo passare subito all’applicazione delle nostra mousse idratante profumata alla lavanda.

Amo l’odore della lavanda e trovo che sia l’ideale dopo un bagno rilassante o una doccia: aiuta a rilassarsi ancora di più, inoltre concilia il sonno ed è perfetto per chi, come me, a volte si lava molto tardi e si appisola a letto. Dormirete benissimo, specie ora che è estate e non è questione di vita o di morte asciugarsi alla perfezione i capelli.

La confezione, come accennavo, è di forma classica, ma è molto elegante, i colori sono delicati e vanno dal lilla al viola, passando per il bianco.

Il contenuto si conserva alla perfezione nella sua confezione e consiglio di riporre il tutto in un luogo fresco, ma non freddo, per non indurire la mousse. In qualunque caso, anche se dovesse raffreddarsi, la mousse si scalda in fretta una volta a contatto con la temperatura corporea e, a prescindere dal fatto che fosse gelida o a temperatura ambiente, si assorbe e si liquefa in poco tempo, rendendo la pelle visibilmente più idratata e nutrita; difatti tra i tanti pregi di questa mousse troviamo un apprezzabile apporto di vitamina E.

La consistenza della crema ben conservata è davvero quella di una soffice mousse e il colore è chiaro, ma non bianco.

Nonostante la mousse, appena inizia a sciogliersi, diviene dall’aspetto oleoso, non lascia affatto la pelle unta ed è di facile assorbimento, in più ha un buon odore di lavanda. L’odore non è troppo persistente, è piuttosto delicato e dopo un po’ svanisce. Il fatto che il profumo non permanga in eterno può sia essere visto come un pregio, che come un difetto.

In sintesi questa mousse è senza dubbio l’ideale per chi possiede una pelle lievemente secca o anche molto secca e screpolata, è un fantastico prodotto idratante e nutre bene l’epidermide. Non lo reputo essenziale per chi possiede un tipo di pelle grassa e già ben idratata, ma è perfetto per chi si trova nella condizione opposta e migliora molto l’aspetto delle pelli normali, senza particolari esigenze, senza renderle untuose come avviene purtroppo nel caso di altre creme.

La crema ideale per chi vuole concedersi un trattamento rilassante è senza dubbio questa.

Aggiungo una piccola curiosità: poiché la lavanda possiede fantastiche doti rilassanti, un tempo la si utilizzava nella produzione di bambole per bambini, così da conciliarne il sonno grazie al profumo.

Possiamo scegliere di sfruttare questa mousse anche dopo la depilazione; poiché idrata bene, è perfetta anche per questo genere di uso.

Il prodotto è facile da stendere, fa ciò che promette, non ho particolari critiche da muovere essendo la questione del profumo prettamente soggettiva e legata ai gusti personali: se amate gli odori delicati e che gradualmente svaniscono l’amerete, se siete per gli odori forti e eternamente persistenti no.

Il profumo di lavanda si sente davvero, quindi se vi piace questo aroma vi piacerà anche l’odore della Mousse di Karité alla Lavanda proposta da Fleur de Lune.

Vi invito a scrivermi nei commenti cosa pensate di questa mousse delicata e idratante.

L’articolo termina qui, ci tengo a ricordare che nel blog trovate tanti altri contenuti e vi auguro un buon proseguimento della mattinata. A presto!