Crea sito

Zucchero

Maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E: ricetta

Ciao carissimi lettori e lettrici! Quest’oggi impareremo a realizzare una maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E.

Il pompelmo è un frutto dissetante e ricco di vitamine.

Tra i nutrienti del pompelmo troviamo: carboidrati, zuccheri, proteine, sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, vitamina B1, B2, B3, A e C.

La vitamina B3 è nota anche come vitamina PP.

Nel pompelmo troviamo le fibre e molta acqua.

Il sale marino è una spezia indispensabile come conduttore neurologico, è utile contro la cellulite, le malattie della pelle e in caso di bronchiti.

Grazie alle sue proprietà, lo zucchero, trova impiego nell’industria alimentare anche nel campo della conservazione degli alimenti; difatti l’uso di zucchero, così come l’uso del sale e dell’alcol, determina negli alimenti un effetto simile alla sottrazione di acqua e ciò si traduce in un’azione conservante.

L’olio di cocco è ricco di acido laurico.

In dosi adeguate l’acido laurico può aiutare a contrastare numerosi problemi, e a contrastare alcuni virus, aiutando il sistema immunitario.

Pompelmo per la maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E

Vediamo ora come realizzare questa maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E.

Ingredienti:

– 1 cucchiaio di succo di pompelmo;
– 1 o 2 cucchiai di scorza di pompelmo grattugiata;
– 4 cucchiai di sale marino;
– 8 cucchiai di zucchero;
– 2 o 3 cucchiai di olio di cocco;
– 1 capsula di vitamina E.

Mischiamo bene insieme lo zucchero, il sale e la scorza di pompelmo, utilizzando un contenitore.

In seguito aggiungiamo al composto l’olio di cocco, il succo di pompelmo e il contenuto della capsula di vitamina E.

Non è obbligatorio aggiungere la capsula di vitamina E, ma è consigliato.

La maschera ricca di antiossidanti sarà pronta all’uso quando gli ingredienti risulteranno essere ben mescolati tra loro.

Questa maschera è l’ideale per il corpo, piuttosto che per il viso.

Applichiamo dunque sulla pelle umida la maschera e massaggiamo operando dei leggeri movimenti circolari.

Facciamo particolare attenzione alle zone eccessivamente secche del corpo.

Sarebbe meglio evitare di posare lo scrub sul viso poiché potrebbe risultare troppo aggressivo per la cute delicata.

Terminato il massaggio nelle aree del corpo desiderate, laviamo via il trattamento, così la nostra pelle risulterà subito più pulita, fresca, ringiovanita, liscia ed elastica.

Questo scrub corpo al pompelmo andrebbe utilizzato una o due volte a settimana.

Si può conservare il composto avanzato in un contenitore ermetico di vetro, in frigorifero, per un massimo di 2 settimane e si possono aumentare le dosi degli ingredienti per non dover preparare la maschera ogni volta, se si ha la possibilità di conservare al fresco la maschera effetto scrub al pompelmo con sale marino, zucchero, olio di cocco e capsule di vitamina E.

L’articolo termina qui, carissimi lettori e lettrici. A presto!

Maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d’arancio: ricetta

Ciao a tutti carissimi lettori e lettrici del blog! In questo articolo impareremo a creare una fantastica maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d’arancio.

L’olio essenziale dei fiori di arancio è adatto alla cura di tutte le pelli, in particolare alla cura di quelle più sensibili e secche.

I fiori d’arancio sono legati all’amore e alla purezza, forse a causa del simbolismo che deriva dai petali bianchi; anticamente i fiori d’arancio venivano impiegati per confezionare la coroncina che cingeva il capo delle spose durante le nozze, come simbolo della loro verginità.

Dal profumo caldo, dolce e floreale l’olio essenziale di fiori d’arancio è ottenuto solitamente tramite enflourage dei fiori di arancio amaro.

Esistono molecole di sintesi con cui spesso viene sostituito l’olio di fiori d’arancio, per questioni economiche, ma il risultato non è sempre all’altezza dell’originale.

Lo zucchero di canna contiene sali minerali, vitamine e ha meno calorie dello zucchero bianco.

Il miele è stato considerato nei secoli come un vero e proprio farmaco, perfetto da impiegare in diverse occasioni per la prevenzione e la cura di piccoli disturbi di salute.

Tra le proprietà del miele troviamo un alto contenuto di antiossidanti, proprietà antibiotiche, antinfiammatorie, il miele ha la capacità di contribuire alla cura dell’acne e possiede effetti sedativi sulla tosse.

In linea di massima il miele è composto da zuccheri semplici, enzimi, vitamine, minerali, oligoelementi, antiossidanti, acqua, polline e sostanze antibatteriche.

Nel miele troviamo fruttosio e glucosio.

Per scoprire se il nostro miele è puro frutto del lavoro delle api, oppure se è stato adulterato, possiamo prestare attenzione ad alcuni semplici particolari.

Deve cristallizzare il miele delle api, non deve risultare appiccicoso come colla e non deve contenere troppa acqua.

Un miele non adulterato non dovrebbe inzuppare una fetta di pane e nemmeno incollare, in più dovrebbe cristallizzarsi quando viene lasciato a temperatura ambiente per diverso tempo.

Esistono diversi tipi di miele e possono essere multifloreali o uniflorali.

Nella farina di riso troviamo l’acqua in piccole quantità, le proteine, i sali minerali, i grassi in scarsa quantità e i carboidrati.

Fiori per la maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d'arancio

Vediamo ora come realizzare la nostra maschera esfoliante con zucchero di canna, miele, farina di riso e olio essenziale di fiori d’arancio.

Ingredienti:

– 2 cucchiaini di zucchero di canna;
– 1 cucchiaino di farina di riso;
– 5 gocce di olio essenziale ai fiori d’arancio;
– 3 cucchiai di miele.

In una ciotola mescoliamo tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto granuloso, ma compatto.

Stendiamo quindi la maschera sul volto evitando il contorno occhi e strofiniamo con i polpastrelli delle dita le zone più esposte del viso, prestando particolare attenzione a naso, mento e fronte.

Proseguiamo nell’operazione per almeno 5 minuti e la nostra pelle tornerà ad essere luminosa e pulita!

Al termine del trattamento sciacquiamo il volto.

L’articolo termina qui. A presto e buona estate!

Scrub viso al miele con sale fino e zucchero: ricetta

Ciao a tutti cari lettori e lettrici del blog! Oggi andremo a vedere come realizzare uno scrub per aiutare la pelle a depurarsi e a prepararsi al cambio autunnale; questo scrub viso al miele con sale fino e zucchero è l’ideale al termine dell’estate.

In seguito alle aggressioni subite nel periodo estivo dai raggi solari e dalla salsedine marina, la pelle, in particolare quella del viso, necessita di cure particolari per prepararsi ad affrontare la stagione successiva.

Lo scrub che impareremo a preparare oggi può essere utilizzato su tutto il corpo.

Sale e zucchero sono due ingredienti perfetti per gli scrub, mentre il miele è ottimo anche nelle maschere idratanti e nutritive.

Zucchero per scrub viso al miele con sale fino e zucchero

Vediamo ora come realizzare il nostro scrub viso al miele con sale fino e zucchero.

Ingredienti:

– 1 cucchiaino di miele;
– 1 cucchiaino di sale fino;
– 2 cucchiaini di zucchero;
– 1 cucchiaio d’acqua minerale.

Passiamo alla reparazione dello scrub viso al miele con sale fino e zucchero.

Mischiamo gli ingredienti in una ciotola fino ad ottenere una pappetta granulosa, ma non troppo liquida.

Una volta pronto l’impasto, stendiamolo, iniziamo a massaggiare sulla pelle inumidita, insistendo sulle zone critiche come il naso, la fronte e il mento.

Grazie a questo scrub ci prepareremo al meglio per la stagione fredda.

Terminata l’applicazione togliamo i residui del nostro scrub con una spugnetta e un po’ di acqua tiepida.

Aumentando le dosi possiamo utilizzare questo scrub viso al miele con sale fino e zucchero anche su tutto il corpo, applicandolo comodamente sotto la doccia.

Questa ricetta per lo scrub viso al miele con sale fino e zucchero è terminata, ma nel mio blog troverete molte altre ricette e articoli su moda e bellezza. Buona serata. A presto!

Peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva: ricetta

Ciao carissime lettrici e lettori del blog! Oggi impareremo a fare una ricetta per il peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva.

Rimuovere le cellule morte dalla cute non è certamente un’azione da svolgere tutti i giorni, ma può essere utile di tanto in tanto.

Esistono prodotti appositi già pronti per togliere le cellule morte, ma oggi vedremo come farlo sfruttando il peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva.

Non ci serve altro che olio e zucchero per il nostro peeling.

Per merito del peeling del viso e del corpo possiamo ottenere una pelle più luminosa e fresca, ma si può fare anche sulla cute.

L’idea di fare un bel peeling del cuoio capelluto può rivelarsi molto utile per la bellezza e la salute dei nostri capelli.

Rimuovere le cellule morte e il grasso permette ai capelli di ricrescere più sani e forti; viceversa, lasciare che i capelli soffochino sotto strati di sporco e unto tende a ostacolarne la ricrescita.

Spesso il peeling del cuoio capelluto è utile a chi soffre di cute e capelli grassi.

La scelta degli ingredienti per questa operazione deve ricadere su ciò che è naturale e non è irritante.

Eliminare il sebo in eccesso può essere una soluzione quando abbiamo problemi di fragilità dei capelli.

Pulire la cute dal sebo può aiutare a prevenire la caduta dei capelli, ma aiuta solo in alcune situazioni dove la causa della caduta è legata in modo principale o esclusivo alla presenza di troppo sebo e troppe cellule morte sulla cute, in particolare se queste condizioni hanno causato irritazioni.

Il peeling del cuoio capelluto nulla può contro le cause ormonali o genetiche della perdita dei capelli.

Tramite l’eliminazione del sebo in eccesso e dell’irritazione cutanea che spesso lo accompagna, si può fare molto per la salute dei capelli e per aiutarne la ricrescita.

Olio per peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva

Vediamo ora come sfruttare due ingredienti naturali per effettuare un peeling del cuoio capelluto con zucchero e olio di oliva.

Ingredienti:

– 2 cucchiaio di zucchero;
– 1 cucchiaino di olio di oliva.

Prendiamo lo zucchero e l’olio d’oliva e mescoliamoli accuratamente in una ciotola.

Quando otterremo una crema densa, l’impasto sarà pronto.

L’ideale è applicare il nostro preparato sulla cute ancora umida.

Stendiamo e massaggiamo la nostra crema oleosa sulla cute. Grazie all’azione dello zucchero, massaggiando con dolcezza, andremo a rimuovere molte delle cellule morte e anche gran parte del sebo in eccesso, ma senza seccare i capelli, grazie alla presenza dell’olio d’oliva.

Il massaggio deve durare solo pochi minuti.

Al termine dell’applicazione, dobbiamo sciacquare bene la cute con acqua appena tiepida.

Nel caso in cui dovessimo sentire di avere ancora dell’unto o altri residui addosso, possiamo semplicemente lavare i capelli.

Questa ricetta può essere arricchita con pochissime gocce di altri tipi di olio, a seconda dell’effetto desiderato; è possibile aggiungere anche del miele per idratare e addolcire.

Con l’aggiunta di olio di rosmarino si ottiene un buon aiuto per rinforzare i capelli e con l’olio di lavanda si va a purificare la pelle.

L’olio di moringa può dare un concreto aiuto nel lenire le irritazioni.

L’articolo termina qui. A presto!

Maschera al curry con zucchero, limone, aceto di mele, noce moscata e cannella: ricetta

Ciao a tutti cari lettori e lettrici del blog! Oggi andremo a vedere come preparare una maschera ayurvedica, cioè una maschera al curry con zucchero, limone, aceto di mele, noce moscata e cannella.

Forse alcuni di voi, carissimi lettori e lettrici, si chiederanno quale sia il significato di ayurvedica…

Ebbene, la medicina ayurvedica consiste, in breve, nell’impiego di ingredienti naturali e semplici. Essa viene praticata per tradizione in India, in teoria i prodotti utilizzati dovrebbero essere anche biologici.

Questa maschera per il viso ayurvedica è perfetta per la pelle: elimina i brufoli, attenua le rughe della pelle, sana le lesioni, dona luminosità e rimuove le screpolature.

Gli ingredienti per questa ricetta li possiamo reperire in un supermercato o in erboristeria.

Curry per maschera al curry con zucchero, limone, aceto di mele, noce moscata e cannella

Vediamo ora come preparare la nostra maschera al curry con zucchero, limone, aceto di mele, noce moscata e cannella.

Ingredienti:

– 3 o 4 cucchiaini di zucchero;
– 1 cucchiaino di aceto di mele;
– 1 cucchiaino di curry;
– 1 cucchiaino e mezzo di cannella;
– 1 cucchiaino e mezzo di noce moscata in polvere;
– alcune gocce di limone.

Versiamo in una ciotola i nostri ingredienti, scegliendo preferibilmente alimenti biologici. Mischiamo tre o quattro cucchiaini di zucchero con la cannella, il curry, la noce moscata, l’aceto di mele e per finire il limone.

Il nostro impasto va mescolato sino ad ottenere un impasto omogeneo, privo di grumi.

L’impasto deve restare piuttosto denso, quindi non esagerate con le gocce di limone.

In seguito aggiungiamo poco a poco dell’acqua per rendere l’impasto più cremoso.

La crema per la maschera, una volta pronta, va lasciata a riposo.

Il momento ideale per applicare la maschera è la sera, prima di andare a dormire. Dobbiamo detergere il nostro viso con dell’acqua prima di stendere il composto; dopo aver lasciato un panno inumidito per circa 3 minuti sulla pelle, potremo passare alla stesura.

La maschera va stesa massaggiando e deve restare in posa per circa un’ora.

Per ottenere un volto visibilmente più luminoso è utile sciaquare via la maschera detergendo in aggiunta il volto con dell’acqua di rose.

La ricetta per la maschera al curry con zucchero, limone, aceto di mele, noce moscata e cannella è terminata. Vi saluto, vi auguro una fantastica serata e vi invito a continuare a seguirmi. A presto!

Maschera alle fragole low cost con miele e zucchero di canna: ricetta

Ciao a tutti i miei lettori e lettrici! Questa sera impareremo a fare una deliziosa maschera alle fragole super economica. Ricordate che se siete allergici alle fragole questa maschera non fa per voi, ma potete provare una delle altre maschere presenti nel blog adatta al vostro tipo di pelle.

Le fragole possiedono numerose proprietà ottime per una maschera.

Tra i benefici delle fragole troviamo: la loro capacità di aiutare a drenare i liquidi, in più rafforzano i capillari, prevengono le rughe, proteggono la pelle dai raggi UV, rendono la pelle più bella, sono piene di vitamina C, contengono xilitolo e sono povere di grassi, ma ricche di liquidi e vitamine.

Il miele è ricco di nutrienti e ha numerose proprietà, in primis antibiotiche e antibatteriche.

Con questi due sfiziosi alimenti è possibile creare una maschera fresca, idratante ed ecomonica per ottenere una pelle raggiante.

Fragole rosse per la maschera economica idratante e antiacne

Vediamo ora come preparare la nostra maschera economica alle fragole e al miele:

– 1 o 2 fragole;
– 4 cucchiaini di miele;
– 3 cucchiaini di zucchero di canna.

Prendiamo una o due fragole, decidendo in base alla loro grandezza quante usarne, e tagliamole a fette, per poi schiacciare il frutto con l’aiuto di una forchetta cercando di ottenre una poltiglia uniforme.

Il secondo passo è prendere il nostro zucchero di canna e unirlo alle fragole, cercando di mantenere l’impasto omogeneo.

Per finire aggiungiamo il miele: va aggiunto quel tanto che basta per ottenere una maschera dalla consistenza morbida, ma corposa e di facile stesura.

La maschera va applicata preferibilmente facendo un leggero scrub nella zona della fronte e del naso. Il tempo di posa è circa tra i 15 e i 20 minuti.

Non abbiate timore di assaggiare la maschera: tanto è tutta naturale!

Una volta scaduto il tempo di posa risciaquate con cura come sempre, usando molta acqua tiepida.

Con questa maschera otterremo una pelle levigata, luminosa, dall’aspetto rilassato e ben nutrita. Grazie alla fragola potremo combattere l’eccesso di sebo, purificando le zone critiche, eliminando le cellule morte e in più faremo il pieno di antiossidanti.

La frequenza di applicazione ideale per chi ha una pelle tendente al grasso è di due volte a settimana.

Grazie di essere stati e state in mia compagnia, vi saluto e vi ricordo che nel blog potete leggere le ricette di molte altre maschere. Fatemi sapere se l’articolo vi è piaciuto. A presto!